Mar Roxas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Manuel Araneta Roxas II
Mar Roxas (2009).jpg

Segretario dell'Interno e degli Enti Locali
In carica
Inizio mandato 19 settembre 2012
Presidente Benigno Aquino III
Predecessore Jesse Robredo

Segretario del Trasporto e delle Comunicazioni
Durata mandato 4 luglio 2011 –
18 ottobre 2012
Presidente Benigno Aquino III
Predecessore Jose de Jesus
Successore Joseph Emilio Abaya

Senatore della Repubblica delle Filippine
Durata mandato 30 giugno 2004 –
30 giugno 2010

Segretario del Commercio e dell'Industria
Durata mandato 2 gennaio 2000 –
10 dicembre 2003
Presidente Joseph Estrada (2000-2001)
Gloria Macapagal-Arroyo (2001-2003)
Predecessore Jose P. Pardo
Successore Cesar Purisima

Membro della Camera dei rappresentanti delle Filippine - primo distretto di Capiz
Durata mandato 1° maggio 1993 –
2 gennaio 2000
Predecessore Gerardo Roxas Jr.
Successore Rodriguez D. Dadivas

Dati generali
Partito politico Liberale
Titolo di studio Economia (1979)
Alma mater Università della Pennsylvania
Professione Banchiere d'investimento

Manuel Araneta Roxas II, detto Mar (Quezon City, 13 maggio 1957), è un politico filippino. È figlio dell'ex senatore Gerry Roxas e nipote del 5º presidente delle Filippine Manuel Roxas.

Dopo aver terminato i suoi studi presso la Wharton School di Pennsylvania, iniziò a lavorare come banchiere d'investimento, mobilitando fondi di capitali di rischio per piccole e medie imprese.[1] In seguito alla morte del fratello Gerardo Roxas Jr., Roxas lo sostituì come rappresentante della provincia di Capiz alla Camera dei rappresentanti dal 1993 al 2000. Il suo mandato come deputato fu interrotto dalla sua nomina a Segretario del Commercio e dell'Industria da parte del Presidente Joseph Estrada.[2] Ciononostante si dimise dalla propria carica al culmine della rivoluzione EDSA II, per poi essere rinominato Segretario nel nuovo gabinetto di governo di Gloria Macapagal-Arroyo.[3] Si dimise dalla posizione una seconda volta nel 2003, per candidarsi per un posto al Senato nel 2004.[4] Fu eletto Senatore classificandosi al primo posto, dopo aver ottenuto 19 milioni di voti.

Inizialmente considerato uno dei principali candidati alle elezioni presidenziali del 2010, decise infine di promuovere la candidatura dell'amico Benigno Aquino III. Si candidò quindi come Vicepresidente, venendo sconfitto da Jejomar Binay con il più basso margine di voti nella storia della Quinta Repubblica. Successivamente accusò l'opposizione di brogli elettorali facendo appello alla Corte Suprema,[5] ma la sua richiesta fu annullata poco tempo dopo.

Il 7 giugno 2011 Benigno Aquino III lo nominò come successore di Jose de Jesus nella carica di Segretario del Trasporto e delle Comunicazioni.[6] La sua gestione dei numerosi problemi legati al trasporto pubblico e locale fu tuttavia criticata per il fallimento nel fornire servizi efficienti ed efficaci ai cittadini, nonostante le sue promesse.[7] Il 31 agosto 2012 fu nominato invece Segretario dell'Interno e degli Enti Locali, come sostituto di Jesse Robredo, quest'ultimo deceduto in un'incidente aereo un mese prima. In seguito agli eventi del tifone Haiyan nel dicembre 2013, fu discreditato per essere entrato in contrasto con il governo locale di Alfred Romuáldez e per le lente operazioni di ricerca, salvataggio e recupero delle vittime.[8]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque il 13 maggio 1957 a Quezon City, Metro Manila, da Judy Araneta, proveniente da Bago City, Negros Occidental, ed il politico Gerardo Roxas di Capiz, unico figlio del 5° Presidente delle Filippine Manuel Roxas. La coppia si sposò nel 1955[9] ed oltre a Manuel dal loro matrimonio nacquero Maria Lourdes e Gerardo Jr. (19601993).[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Personal Information of Mar Roxas. URL consultato il 16 settembre 2007.
  2. ^ Lim heads DILG, Mar Roxas is Trade Chief, Newsflash, 8 gennaio 2000. URL consultato il 21 gennaio 2008.
  3. ^ GMA swears in 14 Cabinet officials, Highbeam.com, 27 gennaio 2001. URL consultato il 21 gennaio 2008.
  4. ^ Manuel Roxas II quits DTI for Senate run, Philippine Star, 11 dicembre 2003. URL consultato il 21 gennaio 2008.
  5. ^ 'Roxas poll protest sufficient in form, substance' su ABS-CBN News.
  6. ^ Aquino appoints Roxas as new DoTC chief.
  7. ^ (EN) Chanco, Boo, DOTC: A shameful failure, PhilStar, 12 giugno 2015. URL consultato il 21 luglio 2015.
  8. ^ (EN) Lopez, Tony, Mar Roxas and the failure in Tacloban, Manila Standard Today, 11 dicembre 2013. URL consultato il 21 luglio 2015.
  9. ^ Blast from past: Judy Roxas speaks about Plaza Miranda, Philippine Daily Inquirer, 17 agosto 2008. URL consultato il 9 dicembre 2008.
  10. ^ Judy A. Roxas, recipient of the Benigno S. Aquino Jr. Award for Nationalism, Institute for Popular Democracy. URL consultato il 21 gennaio 2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]