María Kodama

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
María Kodama nel 2010 circa

María Kodama-Schweitzer, nota come María Kodama (Buenos Aires, 10 marzo 1937), è una scrittrice e traduttrice argentina, vedova dello scrittore Jorge Luis Borges.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

María Kodama-Schweitzer nacque a Buenos Aires nel 1937, da padre giapponese, l'architetto Yosaburo Kodama, e da madre tedesca . Fu discepola ed amica dello scrittore argentino Jorge Luis Borges, incontrato già per la prima volta all'età di 12 anni, con il quale condivise gli studi sulla letteratura medievale islandese.

Aiutò Borges, divenuto ormai cieco, nella stesura della "Breve antologia anglosassone" (1978) di "Atlas" (1984) e nella traduzione dell'Edda in prosa del poeta islandese Snorri Sturluson.

Si sposò con Borges in Paraguay il 26 aprile 1986, circa due mesi prima della scomparsa dello scrittore[1]

È presidente della Fondazione internazionale Jorge Luis Borges che ha sede a Buenos Aires.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La viuda, la elegida, la guardiana (es) Clarin.com

Controllo di autorità VIAF: 172766044