Mappa genetica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Una mappa genetica o mappa di concatenazione o mappa cromosomica è una rappresentazione della distanza che separa i geni, basata sui dati di ricombinazione genetica. La ricombinazione genetica si ha grazie al crossing-over, il quale modifica il corredo genetico cellulare semplicemente scambiando tra loro sezioni di cromosomi omologhi, all'interno della profase I della meiosi. Mappare i geni è un processo che determina la posizione relativa dei geni sui cromosomi a partire da un loco preso come riferimento.

Si distingue dalla mappa fisica, che invece è basata sulle distanze fisiche lungo il cromosoma, ed è espressa in coppie di basi (bps).

La prima mappa genetica fu elaborata da Alfred Henry Sturtevant nel 1911.


Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biologia