Mansueto Savelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Mansueto Savelli

Arcivescovo

Nascita  ?, Roma?
Morte 681, Milano
Venerato da Chiesa cattolica
Canonizzazione pre canonizzazione
Ricorrenza 19 febbraio (2 settembre nella liturgia ambrosiana)
Attributi pastorale, mitria
Patrono di Milano
Mansueto Savelli
arcivescovo della Chiesa cattolica
ArchbishopPallium PioM.svg
Incarichi ricoperti Arcivescovo di Milano
Nato  ?, Roma?
Deceduto 681, Milano

Mansueto Savelli (Roma, ... – Milano, 681) fu arcivescovo di Milano dal 672 al 681.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Originario probabilmente di Roma, era stato scelto dal pontefice in quanto membro della ricchissima e potentissima famiglia romana dei Savelli, che imperava sulla città e che annoverò tra le proprie file anche un pontefice e molti uomini di chiesa del tempo, che ricoprirono gli incarichi più prestigiosi della corte pontificia.

Nel 679 radunò a Milano i propri vescovi provinciali per un sinodo e scrisse una lettera all'imperatore Costantino IV, ricomponendo così la diocesi intorno ad un'unica figura dell'arcivescovo metropolita.

Morì a Milano nel 681.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

1960

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Successioni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Arcivescovo di Milano Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Sant'Ampelio di Milano 672-681 San Benedetto I Crespi