Mannosio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mannosio
formula di struttura (forma α-piranosica)
Nomi alternativi
D-(+)-mannosio
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C6H12O6
Massa molecolare (u) 180,16 g/mol
Aspetto solido bianco
Numero CAS [3458-28-4]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 1,54 (20 °C)
Solubilità in acqua (20 °C) completamente solubile
Temperatura di fusione 133 °C (406 K)
Indicazioni di sicurezza
Frasi H ---
Consigli P --- [1]

Il D-mannosio è un monosaccaride aldeico esoso destrogiro, si trova in certi batteri, funghi e piante e quasi mai è presente in natura come monosaccaride libero.

Il mannosio è costituente, invece, di numerosi polisaccaridi semplici e complessi. Costituisce, ad esempio, la molecola base dei mannani, polisaccaridi di riserva di alcune specie di vegetali (esempio la palma) oppure, associato a galattosio (mannogalattani), per formare mucillagini gommose che proteggono i semi di alcune piante (esempio carruba), queste ultime trovano un larghissimo uso come stabilizzanti di prodotti alimentari quali i gelati, la maionese.

D-mannosio e L-mannosio a catena aperta

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 27.01.2011
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia