Mannesmann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mannesmann AG
Stato Germania Germania
Borse valori Borsa di Francoforte
Fondazione 1885
Fondata da Reinhard e Max Mannesmann
Chiusura 2000
Settore Finanziario
Note acquisita da Vodafone AirTouch

Mannesmann AG era una azienda tedesca che operava nel settore delle partecipazioni finanziarie, detenendo interessenze in società del campo metallurgico, meccanica e delle telecomunicazioni. Era quotata alla Borsa di Francoforte.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Era stata fondata nel 1885 dai fratelli Reinhard e Max Mannesmann per produrre tubi di acciaio. Nel 1890 diventa Deutsch-Österreichische Mannesmannröhren-Werke AG. Nel 1908 si trasforma in Mannesmannröhren-Werke AG.

Nel 2000 Vodafone AirTouch acquista Mannesmann.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1906 dà vita alle acciaierie Dalmine. Nel 1995 in cordata con altre aziende acquisisce Italimpianti, dal gruppo IRI. Attraverso Mannesmann Mobilfunk GmbH gestiva la rete dell'operatore di telefonia mobile D2 Mannesmann e con Mannesmann Arcor gestiva una rete di telefonia fissa. Nel settembre 1997 crea con Olivetti, Oliman Holding B. V. che deteneva il 100% di Omnitel Pronto Italia S.p.A. e di Infostrada S.p.A.. Le quote erano Olivetti al 75% e Mannesmann al 25%. Nel 1999 Mannesmann acquista da Olivetti il rimanente 49.9% di Oliman, acquisendone il totale controllo. Nel novembre 1999 acquista la compagnia di telecomunicazioni francese Orange. Nel 2001 cede Infostrada a ENEL.

Oggi[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'acquisizione da parte di Vodafone, le compagnie telefoniche D2 e Mannesmann Arcor, divennero Vodafone D2 e Arcor mentre le acciaierie tedesche Salzgitter continuano a mantenere il marchio Mannesmann.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende