Mamadou Diallo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo calciatore nato nel 1982, vedi Mamadou Diallo (1982).
Mamadou Diallo
Dati biografici
Nazionalità Senegal Senegal
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Carriera
Squadre di club1
1992 Sotra FC 45 (30)
1993-1995 Kawkab Marrakesh 60 (31)
1995-1996 San Gallo San Gallo 21 (14)
1996-1997 Zeytinburnuspor 30 (14)
1997-1999 Lillestrom Lillestrøm 29 (19)
1999 Duisburg Duisburg 11 (5)
1999 Valerenga Vålerenga 5 (1)
2000-2001 Tampa Bay Mutiny Tampa Bay Mutiny 50 (35)
2002 N.E. Revolution N.E. Revolution 7 (1)
2002 N.Y. Red Bulls N.Y. Red Bulls 17 (11)
2003 Al-Ahly Al-Ahly
2003 IFK Goteborg IFK Göteborg 12 (5)
2004 Pohang Steelers Pohang Steelers 11 (8)
2005-2006 Jomo Cosmos Jomo Cosmos  ? (?)
2006-2007 Djoliba Djoliba  ? (?)
Nazionale
1994-2000 Senegal Senegal 46 (21)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 15 luglio 2011

Mamadou Diallo (Dakar, 21 agosto 1971) è un ex calciatore senegalese.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

In Europa[modifica | modifica sorgente]

Diallo inizia la carriera da professionista nel 1992, dopo essere stato messo sotto contratto dal Sotra FC. Arriva in Europa nel 1995, dopo essere passato dal Kawkab Marrakesh, quando è in prestito agli svizzeri del San Gallo. Dopo un solo anno passa in Turchia, dove gioca per lo Zeytinburnuspor. La stagione successiva passerà ai norvegesi del Lillestrøm, dove rimarrà per due anni. Nel 1999 passa al Duisburg, ma, dopo neanche un anno, torna in Norvegia per vestire la casacca del Valerenga, dove diventa presto una leggenda, segnando due reti al Lillestrom e facendo salvare così la sua squadra.

Major League Soccer[modifica | modifica sorgente]

Nel 2000, Diallo passa in MLS per giocare con il Tampa Bay Mutiny. Diallo segna 26 goal, secondo record della Major League superato solo dai 27 goal siglati nel 1996 da Roy Lassiter, vine quindi la classifica marcatori e venne inserito nei migliori 11 calciatori della stagione. Sfortunatamente, Diallo è ricordato anche per l'incidente avuto il 16 agosto 2000 contro il New York Red Bulls: in uno scontro con Mike Ammann, rompendosi alcune costole. Nel 2001, Diallo non ha uno dei suoi anni migliori, segnando solo nove gol.

Nel 2002, dopo la bancarotta del Tampa Bay Mutiny, Diallo pssò al New England Revolution. Giocò solo 7 partite per il New England, dopo si trasferì al New York Red Bulls. I tifosi non erano entusiasti del nuovo acquisto, Diallo però si fece accettare segnando, durante la sua seconda partita, quattro goal al Los Angeles Galaxy.

Dopo la MLS[modifica | modifica sorgente]

Diallo viene venduto agli arabi dell'Al Ahli, ma se ne andò subito, passando all'IFK Göteborg; gioca poi per il Pohang Steelers, lo Jomo Cosmos e il Djoliba AC, la sua squadra attuale.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Diallo scese in campo per la propria Nazionale 46 volte, segnando 21 goal, dal 1994 al 2000.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Mamadou Diallo in National-football-teams.com, National Football Teams.
  • (ENESFR) Mamadou Diallo in FootballDatabase.eu.
  • (DEENIT) Mamadou Diallo in Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.