Malikiti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Sunnismo malikita
Ceramica che illustra Medina, dove visse il fondatore del madhab malikita
Pertinenza Sunnismo
Moschea principale Masjid al-Haram (Mecca)
Numero di membri 393 milioni (2007)
Data di creazione 796 d.C.
Fondatore Mālik ibn Anas

I Malikiti (detti anche malichiti) sono quei musulmani sunniti che seguono il madhhab (scuola giuridico-religiosa) fondato sulla scia dell'insegnamento di Mālik ibn Anas di Medina (m. 796).

Tale scuola tende a considerare fondamentale nelle indicazioni dei criteri interpretativi il rispetto dei modelli religiosi, sociali e giuridici emersi a Medina, sui quali esisteva un consenso unanime (ijmāʿ) dei colti della città stessa.

Inoltre, pur accettando che le fonti principali del diritto islamico siano il Corano innanzi tutto e la Sunna poi (con il Corano costituenti la Shari'a), il malikismo accetta l'ijmāʿ e, come criterio accessorio, l'istiḥsān (in arabo: الاستحسان, "il sembrar buono". [1]

Distribuzione delle scuole giuridico-religiose islamiche nel mondo (il color verde più chiaro indica i malikiti).

L'importanza tutt'altro che marginale attribuita dalla scuola giuridica al retto giudizio del giurisperito (faqīh) diventa quindi un'opinione personale (raʾī) di notevole peso per la sua vasta alle numerose fattispecie giuridiche che non risultavano normate convenientemente dalle prime tre fonti del diritto, vista la complessa trasformazione della società islamica nei secoli.

La scuola giuridica malikita, un tempo diffusa anche in Sicilia e in al-Andalus, è quella decisamente prevalente oggi in tutto il Nordafrica.


I massimi esponenti del pensiero del loro caposcuola furono Muḥammad ibn al-Ḥasan al-Shaybānī (m. 805), il qayrawanese Saḥnūn (776-854) e Ibn Abī Zayd al-Qayrāwānī (m. 996).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Saḥnūn, Mudawwana al-kubrā, ed. Il Cairo, 1905, XVI, p. 217.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • David Santillana, Istituzioni di diritto musulmano malichita, con riguardo anche al sistema sciafiita, Roma, Istituto per l'Oriente, 1925-1938, 2 voll.
  • al-Muwaṭṭāʾ - Manuale di legge islamica, (a cura di Roberto Tottoli), Torino, Einaudi, 2011, 818 pp.