Malik Shah I

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Büyük Selçuklu Sultanı Melikşah.jpg

Jalāl al-Dawla Abū l-Fatḥ Mālikshāh, o semplicemente Malik Shah (persiano: ملكشاه, turco: Melikşah; 1055novembre 1092), fu il terzo sultano dell'Impero selgiuchide, dopo Tughril Bey e Alp Arslan. Apparteneva alla dinastia omonima e regnò dal 1072 al 1092.

L'Impero bizantino, in seguito alla sconfitta inflitta da suo padre Alp Arslan alla Battaglia di Manzikert nel 1071, perse la propria influenza sull'Anatolia e l'impero selgiuchide arrivò a controllare parti dell'Arabia, della Mesopotamia e alcune aree presso il Golfo persico.

Malikshāh riuscì ad espandere il controllo sulla Siria e istituì sultanati vassalli a Edessa, Aleppo e Damasco.

Alla fine del suo regno scoppiarono alcune rivolte, inclusa una capeggiata dal fratello, Suleyman ibn Qutulmish, che si autoproclamò sultano di Rûm, stabilendo la capitale del nuovo regno presso Nicea.

Gli succedette Mahmud I.

Predecessore Sultano selgiuchide Successore
Tughril Beg 1073 - 1092 Mahmud I

Controllo di autorità VIAF: 24523285 LCCN: nr99031262

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie