Malice - Il sospetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Malice - Il sospetto
Malice - Il sospetto.jpg
Titolo originale Malice
Paese di produzione Canada, Stati Uniti d'America
Anno 1993
Durata 102 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere thriller, noir
Regia Harold Becker
Soggetto Jonas McCord, Aaron Sorkin
Sceneggiatura Scott Frank, Aaron Sorkin
Fotografia Gordon Willis
Montaggio David Bretherton
Musiche Jerry Goldsmith
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Malice - Il sospetto (Malice) è un film del 1993 diretto da Harold Becker.

La pellicola comincia come un classico thriller hitchcockiano, e finisce per tramutarsi in un ingarbugliato film noir, in stile anni quaranta e cinquanta. Nel film spiccano la presenza di Nicole Kidman in uno dei suoi primi ruoli importanti, Anne Bancroft in una piccola parte ed una ancora sconosciuta Gwyneth Paltrow in una piccola apparizione.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Tracy Kennsinger e Andy Safian sono una giovane coppia felicemente sposata che vive a Westerley, New England e vorrebbe presto avere figli, ma prima vogliono ultimare i lavori di ristrutturazione nella loro casa vittoriana, soprattutto mettere le tende per evitare che Billy, figlio della vicina, li veda. Tracy è maestra d'asilo e da tempo soffre di dolori addominali ed è in cura da un ginecologo di Boston, il dott. David Lillianfield; Andy è il vicepreside del college, dove si aggira un pericoloso assassino che aggredisce e uccide le studentesse, tagliandone una ciocca di capelli dopo il delitto. Una delle vittime viene salvata grazie alle cure del giovane e brillante medico Jed Hill, vecchio compagno di liceo di Andy, il quale decide di racimolare dei soldi affittando il terzo piano della loro casa a Jed, che viene informato dei dolori di cui Tracy soffre. Nel frattempo, la studentessa Paula Bell viene aggredita e uccisa in casa propria ed è proprio Andy a trovare il cadavere. Da questo evento, viene accusato di omicidio: le tracce sul cadavere appartengono al suo stesso gruppo sanguigno e viene informato dalla sua amica detective Dana che, per poter essere escluso dalla cerchia dei sospettati, è costretto a sottoporsi all'esame dello sperma. La sera stessa, Tracy è trasportata d'urgenza in sala operatoria. Si scopre che la ragazza stava sviluppando una sorta di tumore ad una ovaia e Jed e la sua équipe devono asportarla perché affetta da cisti. Dalle lastre, nel frattempo, si scopre che la donna era incinta e i chirurghi riscontrano delle anomalie anche nell'altra ovaia, e Jed conclude che è necrotica e suggerisce di asportarla, per non mettere in pericolo la vita di Tracy, nonostante i colleghi consiglino di sottoporre l'ovaia ad un esame istologico prima di farlo; quindi Jed comunica ad Andy la situazione e, tornato in sala operatoria, ordina all'équipe l'asportazione. Terminata l'operazione, si scopre che l'ovaia era leggermente distorta, ma sana. Un errore che potrebbe costare a Jed la carriera. Questa cosa costa a Tracy la gravidanza e non potrà più avere figli. Decide perciò di far causa contro Jed ed il Saint Agnes Hospital, per averle asportato un'ovaia sana e per evitare che il medico commetta lo stesso errore su qualche altra donna e, dopo essere stata dimessa, decide di lasciare Andy, accusandolo di essere anch'egli responsabile dell'evento.

L'avvocato di Tracy, Dennis Riley si prodiga per costringere i membri del General Hospital a patteggiare un risarcimento di 10 milioni di dollari per la causa avviata da Tracy. La somma viene raddoppiata per il fatto aggravante che la giovane donna era in stato interessante da poche settimane. Un giorno, Andy s'intrattiene in ufficio fino a tarda sera e scende nella cantina per cambiare una lampadina. Lì trova una scatola con dentro alcune fotografie e delle ciocche di capelli. Andy capisce che lì ci ha dormito il maniaco assassino e, spaventato, fugge ma compare alle sue spalle il signor Earl Leemus, uno dei bidelli. Leemus gli dice che quei capelli appartenevano alla madre defunta e che si è installato temporaneamente nella cantina, perché sfrattato dalla sua abitazione; Andy si allontana per non far notare il suo sgomento ma l'assassino però, vistosi scoperto, lo assale alle spalle e tenta di strangolarlo, ma Andy riesce a prevalere e a mettere a tappeto Leemus che viene arrestato dalla polizia. Una sera, Andy incontra Dana, che gli fa vedere l'esame dello sperma: Andy è sterile e quindi il figlio che la moglie aspettava non era suo. Da ciò, Andy realizza che Tracy aveva un amante e che gli possa aver mentito su molte altre cose. Si precipita quindi da Jed, il quale cerca di tranquillizzarlo, poi irrompe nell'ufficio dell'avvocato Riley, accusandolo di essere l'amante della moglie, ma questo nega e gli suggerisce di rintracciare la madre di Tracy. Questa è una nuova bugia di Tracy, poiché gli aveva detto che sua madre era morta dodici anni prima e che Dennis era l'avvocato che curava la successione di alcune sue proprietà. Andy rintraccia la madre, un'anziana alcolizzata ma ancora lucida. La signora Kennsinger gli racconta il vero passato di Tracy: la ragazza è cresciuta con l'ossessione del denaro, influenzata dal padre truffatore, uno dei più abili di Boston, e si era fidanzata con un ricco collega del padre, che l'aveva mandata in una clinica per abortire, quando era rimasta incinta. La clinica era diretta da un certo dottor David Lillianfield e dopo la convalescenza Tracy era riuscita a farsi assumere come sua assistente, dove Tracy aveva sottratto una grossa somma di denaro dalle casse della clinica ed era sparita nel nulla. Nessuno venne mai a reclamare quel denaro, ma la madre lamenta ancora di non averne mai visto nemmeno un centesimo. Non appena sente il nome Lillianfield, Andy comincia a sospettare che la faccenda del risarcimento sia una montatura. Si reca così all'ufficio postale di Boston spacciandosi per David Lillianfield e riesce a leggere l'indirizzo. Raggiunge la casa su una scogliera, dove presume sia domiciliato questo Lillianfield. Sbirciando da una finestra, intravede una statuina in legno che la moglie aveva con sé quando vivevano insieme. Entrato di soppiatto, si nasconde nel sottoscala e vede entrare Tracy, in compagnia di Jed. Andy capisce che la moglie non solo lo ha tradito, ma lo ha sposato soltanto per salvare la sua apparenza di brava ragazza di provincia e il dott. Lillianfield non era altro che Jed.

Tra gli oggetti lasciati dalla moglie in camera da letto, Andy trova per caso una siringa ipodermica contenente gocce di Perganol, un ormone che aumenta la fecondità che, se inettato in dosi eccessive, finisce per provocare cisti ovaiche. Andy comprende finalmente la montatura organizzata da Tracy: la ragazza si era fatta iniettare le dosi massicce da Jed, per farle sviluppare il tumore. Il suo complice l'avrebbe quindi operata facendo in modo che l'esito dell'intervento portasse la paziente a intentare una causa contro il Saint Agnes Hospital e ottenere il risarcimento dall'assicurazione. Andy decide di vendicarsi del torto subito e fa trovare ai due amanti una siringa nel loro letto. Jed e Tracy, che attendono l'assegno del risarcimento, capiscono che Andy ha scoperto l'imbroglio e il chirurgo accusa la ragazza di non aver fatto bene le sue mosse, rimproverandola di essersi fatta mettere incinta apposta per far raddoppiare la somma. Tracy si incontra personalmente con Andy, facendogli credere di voler tornare insieme, ma il marito rifiuta le sue avances e le dice di aver capito tutto. Tracy gli resiste dicendogli che nessuno gli crederà, ma lui l'avvisa di avere come prova quella siringa contenente Perganol e che era anche stata vista da Billy, il loro piccolo vicino di casa, mentre Jed le faceva le iniezioni; inoltre, le comunica di aver modificato il suo testamento con una clausola: in caso lui venisse eliminato fisicamente, il piccolo Billy sarà pronto a testimoniare per provare il loro coinvolgimento. Perciò Andy la sottopone ad un ricatto: o lei gli darà la metà del risarcimento (10 milioni di dollari), altrimenti lui racconterà tutto alla polizia e il piccolo testimone confermerà la sua tesi. Tracy comunica la cosa a Jed, il quale chiede a Tracy di sottostare al ricatto, ma lei, accecata dall'odio e dell'avidità, propone a Jed di eliminare Billy e si dichiara pronta a farlo lei stessa; Jed sa che sarebbe lui il primo ad essere sospettato e cerca di distoglierla dai suoi propositi omicidi. Allora, Tracy minaccia con una pistola Jed, che la ritiene incapace di sparargli, ma Tracy lo uccide con due proiettili. Quella sera, Tracy decide di mettere su una farsa chiedendo ad Andy di incontrarlo davanti ad un supermercato per dargli il risarcimento, ma questa è solo una scusa per allontanare Andy da casa, cosìcche Tracy potrà recarsi da Billy per ucciderlo. Si introduce furtivamente nell'abitazione, sale al primo piano seguendo il suono della pianola elettrica che Billy suona tutte le sere. Arrivata alle spalle del bambino cerca di soffocarlo con un sacchetto, ma scopre che è solo un manichino di quelli usati in pronto soccorso per simulazioni in addestramento. Tracy capisce che si tratta di una trappola e va su tutte le furie, usando il manichino per colpire tutto ciò che le sta attorno, fino a quando vede ad attenderla dietro alla porta Andy. Tracy cerca di aggredire Andy ma i due sfondano la ringhiera in legno del pianerottolo e cadono sul pavimento del piano sottostante, sfondando un tavolino che attutisce leggermente la caduta. Sono entrambi feriti, ma Tracy riesce a recuperare le forze e si appresta a colpire Andy con un pezzo della ringhiera, quando viene fermata da Dana che le punta la pistola. Tracy viene arrestata e, mentre l'auto che la porterà via sta per partire, sente un rumore periodico: è un bastone da cieco che localizza gli scalini. È Billy che rientra a casa con la mamma.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema