Malattia di Bowen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Malattia di Bowen
Bowen disease (1).jpg
Malattia di Bowen al microscopio
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 232
ICD-10 (EN) D(00-09)
Eponimi
John Templeton Bowen

La malattia di Bowen è una lesione cutanea pre-maligna, di forma generalmente lenticolare e di colorito vario, presente nelle zone fotoesposte. Può avere, a distanza di anni, un’evoluzione in carcinoma spinocellulare, tumore maligno delle cellule del Malpighi.

La malattia di Bowen non deve essere confuso con la papulosi bowenoide, simile alle cheratosi seborroica, ma localizzata a livello del pene e della vulva e scaturita dal papillomavirus.

Eziopatogenesi[modifica | modifica sorgente]

Le lesioni caratteristiche della malattia di Bowen colpiscono soprattutto gli anziani. È stato tuttavia dimostrato come l'esposizione ai raggi solari è in grado di scaturire la malattia, così come l'esposizione all'arsenico. Un ruolo importante nella patogenesi sembra essere svolto dai papillomavirus (Human PapillomaVirus, HPV).

Anatomia patologica[modifica | modifica sorgente]

La lesione della malattia di Bowen può essere unica o multipla e presenta caratteristiche analoghe a lesioni localizzate di dermatiti o psoriasi. È di solito coperto da croste e squame e presenta una colorazione rosso-brunastra. Può presentare una lieve infiltrazione.

Clinica[modifica | modifica sorgente]

Il margine ben definito, la natura eritematosa e la facile desquamazione, conducono ad una rapida diagnosi della malattia di Bowen. Le lesioni sono inoltre persistenti e possono comparire sia in sede cutanea che mucosa.

Trattamento[modifica | modifica sorgente]

La malattia di Bowen è una lesione pre-maligna. Per questo motivo ad una terapia localizzata che comprende l’escissione, crioterapia o il 5-fluorouracil topico, occorre affiancare un follow-up atto a scongiurare l'evoluzione in carcinoma spinocellulare.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina