Malacorhynchus membranaceus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Anatra guancerosa
Pink eared duck.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Anseriformes
Famiglia Anatidae
Sottofamiglia Anserinae
Tribù Anserini
Genere Malacorhynchus
Swainson1831
Specie M. membranaceus
Nomenclatura binomiale
Malacorhynchus membranaceus
(Latham, 1801)
Areale

Malacorhynchus membranaceus distribution map.png

L'anatra guancerosa (Malacorhynchus membranaceus Latham, 1801) è un uccello della famiglia degli Anatidi originario dell'Australia. È l'unica specie vivente del genere Malacorhynchus Swainson, 1831; un suo parente stretto, di dimensioni leggermente superiori, è l'ormai estinta anatra di Scarlett (Malacorhynchus scarletti), diffusa fino a non molti secoli fa in Nuova Zelanda.

I primi coloni dell'Australia occidentale chiamarono questa specie anatra della Nuova Olanda.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

L'anatra guancerosa ha un grosso becco spatoliforme come il mestolone australiano, ma è più piccola: misura, infatti, 38–40 cm di lunghezza. Il dorso e la sommità del capo di colore marrone, i fianchi barrati di bianco e nero e le macchie nere attorno agli occhi che spiccano sul bianco della faccia rendono questo uccello inconfondibile. Gli esemplari giovani hanno un piamaggio leggermente più scialbo, ma per il resto sono simili agli adulti. La specie deve il nome alla macchia rosa situata nell'angolo formato dal disegno nero della testa; questa caratteristica, però, è evidente solo a distanza ravvicinata, tanto che gli australiani preferiscono chiamarla con il nome più appropriato di anatra zebrata.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

L'anatra guancerosa è ampiamente diffusa in tutta l'Australia e si sposta spesso; è presente ovunque vi siano specchi d'acqua, specialmente nelle regioni secche dell'entroterra, ove le precipitazioni annue superano raramente i 380 mm.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

L'anatra guancerosa si nutre prevalentemente di plancton, così come di crostacei, molluschi e insetti. Il suo becco è ben equipaggiato per filtrare organismi minuti, grazie ad apposite membrane flessibili poste sulla mandibola che incanalano l'acqua in modo tale da consentire all'animale di filtrare efficacemente alghe e altre particelle di plancton. Per facilitare la raccolta del cibo due esemplari talvolta girano attorno a un punto centrale con la testa da una parte e la coda dall'altra, come due trottole, concentrando i nutrienti in una colonna d'acqua turbinante.

La nidificazione è influenzata dall'aridità e dalla disponibilità di pozze d'acqua ricche di materiale organico. Nelle annate favorevoli, grandi stormi di anatre si concentrano nelle pianure inondate. Tuttavia, quando le condizioni non lo permettono, gli uccelli possono anche non riprodursi affatto.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Malacorhynchus membranaceus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Sraml, M.; Christidis, L.; Easteal, S.; Horn, P. & Collet, C. (1996): Molecular Relationships Within Australasian Waterfowl (Anseriformes). Australian Journal of Zoology 44(1): 47-58. DOI: 10.1071/ZO9960047 (HTML abstract)
  • MacDonald, J. D. 1987. The Illustrated Dictionary of Australian Birds by Common Name. Reed Books, Australia.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli