Maiara Walsh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maiara Walsh nel 2010

Maiara Walsh (Seattle, 18 febbraio 1988[1]) è un'attrice statunitense, conosciuta per aver interpretato Ana Solis nella sesta stagione di Desperate Housewives e Meena Paroom in Cory alla Casa Bianca.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Maiara Walsh nasce a Seattle da madre brasiliana e padre statunitense di origini irlandesi, tedesche e svedesi[2]. È buddista, come i suoi genitori[3][4]. Parla fluentamente il portoghese e lo spagnolo[1] e ha una sorella[5]. Walsh e la sua famiglia si trasferiscono a São Paulo, Brasile, due anni dopo la sua nascita[6]. All'età di 11 anni, si trasferisce in California, a Simi Valley, dove comincia a prendere lezioni di recitazione[5].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Comincia la sua carriera nella recitazione con una pubblicità[5]. All'età di 18 anni, ottiene il ruolo di Meena Paroom, figlia di un ambasciatore e amica di Cory Baxter nella serie di Disney Channel Cory alla Casa Bianca. Inoltre ha una piccola parte in un episodio di Unfabulous su Nickelodeon. Nel 2009 è nel cast della sesta stagione di Desperate Housewives, dove interpreta Ana Solis, nipote di Carlos e Gabrielle. L'anno successivo compare in alcuni episodi della seconda stagione di The Vampire Diaries, dove interpreta Sarah, un'amica di Tyler, che viene uccisa inavvertitamente da quest'ultimo.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica sorgente]

Nelle versioni in italiano dei suoi film Maiara Walsh è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Biografia, Sito ufficiale.
  2. ^ (EN) Maiara Walsh Caliente & Cool, Vivaatl. URL consultato il 20 agosto 2010.
  3. ^ (EN) Introducing Maiara Walsh, girls2watch.
  4. ^ (EN) Maiara Walsh: Girl Prep, girls2watch.
  5. ^ a b c (EN) Naomi Kirsten, The Amazing Maiara Walsh, Discovery Girls. URL consultato il 14 agosto 2008.
  6. ^ Maiara Walsh on the Zapping Zone. maggio 2008

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 169794576 LCCN: no2011041243