Mahra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Mahra (in arabo: المهرة è una regione dello Yemen orientale, attualmente governato dai Banū ʿAfrār (in arabo: بنو عفرار). il ultima sultanato stato Abdullah bin Ashoor in 1967.[1]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Mappa dello Yemen, comprensivo della regione che un tempo fu l'antico Sultanato del Mahra.

Regione da cui storicamente provenivano i migliori dromedari da corsa, il Mahra è attualmente un Sultanato che nel 1866 divenne Protettorato britannico e più tardi Protettorato britannico di Aden.
Negli anni sessanta del XX secolo, il Mahra rifiutò di aderire alla Federazione dell'Arabia Meridionale e rimase a far parte del Protettorato dell'Arabia Meridionale. Nel 1967 il Sultanato fu abolito e il Mahra diventò parte dello Yemen del Sud che aveva di recente conseguito la propria indipendenza da Londra e dal 1990 fa parte della Repubblica dello Yemen. Oggi il Mahra (senza Socotra) è un Governatorato yemenita.

Oltre alla lingua araba, il Mehri - che è un linguaggio moderno sudarabico - è parlato nel Mahra. La regione condivide col confinante Dhofar (in Oman) lingua ed economia agricola, basata ancora sul commercio dell'incenso, oltre a caratteristiche geo-climatiche, che le differenziano dalla natura circostante desertica, grazie alla benefica azione del monsone, chiamato kharif.

Assai apprezzati sono anche i dromedari da corsa originari del Mahra (in lingua araba mahrī, pl. mahārī), da cui deriva il sostantivo "mehari" e meharista".

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

riferimento[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ ÓáØäÉ ÇáãåÑÉ- ÇãÇÑÉ Èäæ ÚÝÑÇÑ- ÇáÍßæãÉ ÇáÚÝÑÇæíÉ Ýí ÞÔä æÓÞØÑÉ