Maha Chakri Sirindhorn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maha Chakri Sirindhorn
Princess Sirindhorn 2009-12-7 Royal Thai Government House 2 (Cropped).jpg
Principessa di Thailandia
Stemma
Nascita Bangkok, Thailandia, 2 aprile 1955 (59 anni)
Dinastia Chakri
Padre Bhumibol Adulyadej
Madre Sirikit
Religione Theravada

Maha Chakri Sirindhorn (in lingua thai: มหาจักรีสิรินธร, trascrizione IPA: maˈhaː ʨakˈkriː.sirinˈtʰɔːn; per esteso: Somdet Phra Theppharatratsuda Chao Fa Maha Chakri Sirindhorn Ratthasimakhunakonpiyachat Sayamborommaratchakumari) (Bangkok, 2 aprile 1955) è una principessa thailandese. È la seconda figlia del re Bhumibol Adulyadej e della regina consorte Sirikit. Il suo nome cerimoniale esteso è Somdet Phra Theppharatratsuda Chao Fa Maha Chakri Sirindhorn Ratthasimakhunakonpiyachat Sayamborommaratchakumari”[1] (สมเด็จพระเทพรัตนราชสุดา เจ้าฟ้ามหาจักรีสิรินธร รัฐสีมาคุณากรปิยชาติ สยามบรมราชกุมารี), che le è stato conferito il 5 dicembre 1977. I thailandesi la chiamano anche con l'appellativo Phra Thep (principessa angelo), abbreviazione del nome cerimoniale.[2]

La Costituzione nazionale fu modificata nel 1974 per permettere anche alle donne la successione al trono, e la principessa Sirinhorn è quindi diventata una potenziale sovrana.[3] Dopo che la sorella maggiore Ubol Ratana ha sposato un comune cittadino straniero, perdendo molte delle prerogative reali, Sirindhorn è diventata la figlia maggiore tra quelle ad aver mantenuto tali prerogative ed il suo rango è quello di principessa reale,[4] equivalente a quello del fratello minore Maha Vajiralongkorn, l'erede al trono di Thailandia.[5]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze thailandesi[modifica | modifica sorgente]

Dama dell'Ordine della Casata Reale di Chakri - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine della Casata Reale di Chakri
— 5 dicembre 1971
Dama dell'Ordine delle Nove Gemme - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine delle Nove Gemme
— 5 dicembre 1977
Dama di Gran Cordone dell'Ordine di Chula Chom Klao - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Cordone dell'Ordine di Chula Chom Klao
— 1º maggio 1972
Dama di Gran Cordone dell'Ordine dell'Elefante Bianco - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Cordone dell'Ordine dell'Elefante Bianco
— 27 dicembre 1977
Dama di Gran Cordone dell'Ordine della Corona - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Cordone dell'Ordine della Corona
— 27 dicembre 1977
Dama di Gran Croce dell'Ordine del Direkgunabhorn - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine del Direkgunabhorn
Medaglia a salvaguardia della libertà di I Classe - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia a salvaguardia della libertà di I Classe
Dushdi Mala - civile - nastrino per uniforme ordinaria Dushdi Mala - civile
Medaglia al servizio sui confini - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia al servizio sui confini
Medaglia Chakra Mala - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia Chakra Mala
Medaglia dei Boy Scout di II Classe - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia dei Boy Scout di II Classe
Medaglia al servizio di re Bhumibol Adulyadej - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia al servizio di re Bhumibol Adulyadej
— febbraio 1983
Medaglia Rajaruchi di Bhumibol Adulyadej - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia Rajaruchi di Bhumibol Adulyadej
Medaglia al merito della Croce Rossa - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia al merito della Croce Rossa

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Gran Decorazione d'Onore in Oro con Fascia dell'Ordine al Merito della Repubblica Austriaca (Austria) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Decorazione d'Onore in Oro con Fascia dell'Ordine al Merito della Repubblica Austriaca (Austria)
— 2004
Membro di I Classe dell'Ordine famigliare del Brunei (Brunei) - nastrino per uniforme ordinaria Membro di I Classe dell'Ordine famigliare del Brunei (Brunei)
— 1990
Medaglia dell'Ordine al Merito del Servizio Diplomatico (Corea del Sud) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia dell'Ordine al Merito del Servizio Diplomatico (Corea del Sud)
— 1981
Dama di Gran Croce dell'Ordine del Dannebrog (Danimarca) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine del Dannebrog (Danimarca)
— 2001
Commendatore dell’Ordine delle Palme Accademiche (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell’Ordine delle Palme Accademiche (Francia)
— 1989
Dama di I Classe dell'Ordine della Corona Preziosa (Giappone) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di I Classe dell'Ordine della Corona Preziosa (Giappone)
— 1991
immagine del nastrino non ancora presente Medaglia d'Oro Nazionale (Laos)
— 1991
Gran Commendatore dell'Ordine della Lealtà alla Corona di Malesia (Malesia) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Commendatore dell'Ordine della Lealtà alla Corona di Malesia (Malesia)
— 2009
immagine del nastrino non ancora presente Ordine della Stella Polare (Mongolia)
— 2009
Membro dell'Ordine di Ojaswi Rajanya (Nepal) - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine di Ojaswi Rajanya (Nepal)
— 1984
Dama di Gran Croce dell'Ordine della Corona (Paesi Bassi) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine della Corona (Paesi Bassi)
— 2003
immagine del nastrino non ancora presente Crescente del Pakistan (Pakistan)
— 2012
Dama di Gran Croce Onoraria dell'Ordine Reale Vittoriano (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce Onoraria dell'Ordine Reale Vittoriano (Regno Unito)
— 1996
Dama di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Federale Tedesca (Repubblica Federale Tedesca) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Federale Tedesca (Repubblica Federale Tedesca)
— 1984
Dama di Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna)
— 13 novembre 1987[6]
Membro dell'Ordine dei Serafini (Svezia) - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine dei Serafini (Svezia)
— 2003
Collare dell'Ordine di Pouono (Tonga) - nastrino per uniforme ordinaria Collare dell'Ordine di Pouono (Tonga)
— 2006

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Royal Institute of Thailand, "Pronunciation of Sirindhorn's name", 2001-02, bu.ac.th
  2. ^ (EN) Biography of Her Royal Highness Princess Maha Chakri Sirindhorn, kanchanapisek.or.th
  3. ^ (EN) Kershaw, Roger, Monarchy in South East Asia: The faces of tradition in transition, Routledge, 2001, p. 153.
  4. ^ (EN) McCargo, Duncan, Thailand in Regional Oulook: Southeast Asia 2010-2011, Institute of Southeast Asian Studies, 2010, p. 55.
  5. ^ (EN) Backman, Michael: Thai riches hinged on wise king's prodigal son, theage.com.
  6. ^ Bollettino Ufficiale di Stato

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 12539141 LCCN: n84029090

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie