Magrathea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Magrathea è un pianeta fittizio inventato dallo scrittore Douglas Adams nella serie di romanzi di fantascienza della Guida galattica per gli autostoppisti.

Magrathea è un pianeta-fabbrica usato per costruire altri pianeti.

I protagonisti della serie si recano su Magrathea per incontrare Slartibartfast, che fu uno dei costruttori della Terra, e nella fattispecie il progettista dei fiordi della Norvegia.

L'episodio della visita su Magrathea è una delle prime avventure vissute, o meglio subite, dal protagonista della serie, Arthur Dent, e si trova nel primo libro, la Guida galattica per gli autostoppisti

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il pianeta Magrathea si era specializzato nella costruzione di pianeti di lusso per ricchi abitanti della Galassia.

Le elevatissime tariffe richieste avevano arricchito enormemente Magrathea e i suoi abitanti, impoverendo il resto della Galassia.

Il pianeta si era perciò imposto un periodo di animazione forzata di alcuni milioni di anni, finché non ci fossero stati altri committenti in grado di pagarsi un pianeta "su misura".

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura