Magnia Urbica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Moneta di Magnia Urbica

Magnia Urbica (fl. III secolo; ... – ...) è stata moglie dell'imperatore romano Carino e Augusta dell'impero.

Ricevette anche il titolo di Mater castrorum, senatus ac patriae, "Madre degli accampamenti, del senato e della patria".

In occasione del matrimonio, probabilmente avvenuto prima dell'ascesa al potere, Carino la raggiunse a Roma, e fu la prima volta che vide la città.[1]

Dal matrimonio con Carino nacque probabilmente Nigriniano, che però morì prima che il nonno, Marco Aurelio Caro, divenisse imperatore, nel 282.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Southern, Pat, The Roman Empire from Severus to Constantine, Routledge, 2001, ISBN 0-415-23943-5, p. 330.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antica Roma Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma