Maffeo Girardi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Maffeo Gherardi)
Maffeo Girardi
cardinale di Santa Romana Chiesa
GHERERDI MAFFEO.jpg
Ritratto del cardinale Girardi di autore ignoto.
Coat of arms of Maffeo Gherardi.svg
Nato 1406
Deceduto 1492

Maffeo Girardi (anche Gerardi, Gherardi e simili; Venezia, 1406Terni, 13 o 14 settembre 1492) è stato un cardinale e patriarca cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Membro di una famiglia veneziana di recente nobiltà, iscritta al patriziato per meriti acquisiti durante la guerra di Chioggia e che aveva fatto fortuna con attività commerciali e finanziarie, dopo essersi laureato a Padova in filosofia e teologia, nel 1438 entrò come insegnante nel monastero camaldolese di San Michele in Isola.

Fu nominato patriarca di Venezia dal Senato veneto all'unanimità nell'aprile 1466; fu confermato nell'incarico dal papa il 16 dicembre 1468, dopo incessanti pressioni degli ambasciatori veneziani.

Fu creato cardinale in pectore nel concistoro del 9 marzo 1489 da papa Innocenzo VIII; il quale morì il 25 luglio 1492 senza averla pubblicata. In ogni caso, ancor prima che il papa morisse, il Senato veneto inviò a Roma tutte le lettere ed i brevi che dovevano attestare presso il Collegio cardinalizio i titoli di Girardi e permettere la sua partecipazione al conclave.

Il Girardi lasciò la diocesi al Saracco ed al nipote Andrea Memo ed arrivò a Roma il 3 agosto, dove fu ricevuto dal cardinale Giovanni Battista Orsini. Il giorno seguente fu accolto dal Collegio cardinalizio, che riconobbe i suoi titoli; nell'occasione Girardi ricevette il titolo cardinalizio dei Santi Nereo ed Achilleo, che era vacante da alcuni anni.

Morì a Terni sulla via del ritorno a Venezia. Il corpo fu trasferito a Venezia e sepolto nella cattedrale di san Pietro.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Cardinale presbitero dei Santi Nereo e Achilleo Successore CardinalCoA PioM.svg
Giovanni Conti 1492 Giovanni Antonio Sangiorgio