Maffeo Gherardi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maffeo Gherardi
cardinale di Santa Romana Chiesa
CardinalCoA PioM.svg
Nato 1406
Deceduto 1492

Maffeo Gherardi, talvolta anche Gherardo, Girardi o Girardo (Venezia, 1406Terni, 13 o 14 settembre 1492), è stato un cardinale e patriarca cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ritratto del cardinale Gherardi di autore ignoto.

Membro di una famiglia veneziana di recente nobiltà, iscritta al patriziato per meriti acquisiti durante la guerra di Chioggia e che aveva fatto fortuna con attività commerciali e finanziarie, dopo essersi laureato a Padova in filosofia e teologia, nel 1438 entrò come insegnante nel monastero camaldolese di San Michele in Isola.

Fu nominato patriarca di Venezia dal Senato veneto all'unanimità nell'aprile 1466; fu confermato nell'incarico dal papa il 16 dicembre 1468, dopo incessanti pressioni degli ambasciatori veneziani.

Fu creato cardinale in pectore nel concistoro del 9 marzo 1489 da papa Innocenzo VIII; il quale morì il 25 luglio 1492 senza averla pubblicata. In ogni caso, ancor prima che il papa morisse, il Senato veneto inviò a Roma tutte le lettere ed i brevi che dovevano attestare presso il Collegio cardinalizio i titoli di Gherardi e permettere la sua partecipazione al conclave.

Il Gherardi lasciò la diocesi al Saracco ed al nipote Andrea Memo ed arrivò a Roma il 3 agosto, dove fu ricevuto dal cardinale Giovanni Battista Orsini. Il giorno seguente fu accolto dal Collegio cardinalizio, che riconobbe i suoi titoli; nell'occasione Gherardi ricevette il titolo cardinalizio dei Santi Nereo ed Achilleo, che era vacante da alcuni anni.

Morì a Terni sulla via del ritorno a Venezia. Il corpo fu trasferito a Venezia e sepolto nella cattedrale di san Pietro.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Cardinale presbitero dei Santi Nereo e Achilleo Successore CardinalCoA PioM.svg
Giovanni Conti 1492 Giovanni Antonio Sangiorgio