Madre dell'aceto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una madre dell'aceto.

La madre dell'aceto, detta anche mycoderma aceti (dal greco μὑκης, fungo, e δἐρμα, pelle, e dal latino aceti), è una sostanza composta da una forma di cellulosa e da batteri acidi dell'aceto che si sviluppa dalla fermentazione dei liquidi alcoolici e che, con l'ossigeno, trasforma l'alcool in acido d'aceto. La madre viene aggiunta al vino, al sidro o ad altri liquidi alcoolici per produrre l'aceto.

La madre può anche formarsi nell'aceto acquistato nei negozi se è presente un po' di zucchero non fermentato e/o dell'alcool contenuto nell'aceto. Anche se non appetitosa alla vista, la madre è completamente innocua.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]