Madoqua

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il gruppo musicale italiano, vedi Dik Dik.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Dik dik
Dik-dik.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Artiodactyla
Famiglia Bovidae
Genere Madoqua
Specie
  • Vedi testo

Il nome dik-dik o dik dik indica le piccole antilopi del genere Madoqua. Si trovano nelle regioni meridionali e orientali dell'Africa. Il nome "dik-dik" è onomatopeico e richiama il verso che questi animali fanno quando vengono spaventati. In swahili si chiama digidigi.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica sorgente]

Faunedikdik2.jpg

I dik-dik adulti hanno un'altezza al garrese compresa fra 30 e 40 cm, e pesano fra i 3 e i 5 kg. Hanno il muso allungato e un pelo morbido di colore grigio o marrone sul dorso e bianco-rosato sul resto del corpo. Molte specie hanno un anello di pelo chiaro intorno agli occhi. Il pelo sulla parte superiore del capo a volte forma un ciuffo verticale che può nascondere le corna del maschio, che sono corte (circa 7 cm), anellate e incurvate all'indietro. Le femmine sono un po' più grandi dei maschi. I neonati pesano circa 700 g. I piccoli raggiungono la maturità sessuale dopo 6-8 mesi.

Habitat[modifica | modifica sorgente]

I dik-dik prediligono le regioni erbose e i cespugli, ma evitano la vegetazione in cui il fogliame arriva all'altezza della loro linea visiva. Si trovano soprattutto nelle pianure aperte, in genere nelle stesse aree dove pascolano giraffe e antilopi e gazzelle di altre specie.

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

I dik-dik sono monogami e territoriali. Ogni coppia controlla un territorio di una dozzina d'acri (un ventesimo di km²). Si nutrono soprattutto la sera dopo il tramonto o prima dell'alba.Quando uno dei componenti della coppia muore, l'altro si lascia morire di stenti.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

I dik-dik sono erbivori, e si nutrono di foglie, erba, frutta e bacche. Non hanno bisogno di bere. La forma del capo dei dik-dik consente loro di raggiungere le foglie dell'acacia in mezzo alle spine, e di nutrirsi tenendo il collo ritto in modo da mantenere un buon angolo di visuale dell'ambiente circostante.

Predatori[modifica | modifica sorgente]

I dik-dik sono predati sia dai grandi carnivori africani (leoni, ghepardi, e così via) che da quelli di piccola taglia come caracal o gatti selvatici. Anche le aquile, i varani e i pitoni attaccano frequentemente i dik-dik.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Ci sono quattro specie di dik-dik:

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Il gruppo storico italiano dei Dik Dik prende il nome proprio da questa specie di antilope.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi