Maddalena Crippa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maddalena Crippa, nei camerini del Teatro San Babila di Milano, al termine di Le ragazze di Lisistrata, 8 maggio 1987

Maddalena Crippa (Besana in Brianza, 4 settembre 1957) è un'attrice teatrale e attrice cinematografica italiana.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Maddalena Crippa in Sinfonia d'autunno

La formazione artistica è avvenuta presso il Piccolo Teatro di Milano, dove la Crippa iniziò la carriera di attrice consolidando un rapporto professionale con il regista Giorgio Strehler. In seguito strinse uno stretto rapporto umano e personale con il regista teatrale e lirico Peter Stein.

Attenta interprete di ruoli femminili tragici e classici, ha condotto un lungo studio personale sull'emissione vocale per perfezionare la dizione ed il canto come mezzi espressivi. Nel 1994 vinse una Maschera d'Argento. Ha posato nuda per la sexy rivista Excelsior.

Dal 21 febbraio 2012 riporta in scena lo spettacolo di teatro canzone E pensare che c'era il pensiero di Giorgio Gaber.

Prosa teatrale[modifica | modifica sorgente]

Nel 2006 tornerà al Piccolo Teatro di Milano interpretando Madre coraggio di Bertold Brecht con la regia di Robert Carsen.

Nel settembre 2013, al Sala Umberto di Roma, in un suo spettacolo straordinario - ITALIA MIA ITALIA - insieme ai "suoi musicisti" conquista il pubblico ammaliandolo con la sua voce ed il contenuto della sua opera.

Prosa televisiva RAI[modifica | modifica sorgente]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore David di Donatello per la migliore attrice non protagonista Successore
Nessuno 1981
per Tre fratelli
ex aequo con Ida Di Benedetto per Camera d'albergo
Alida Valli
per La caduta degli angeli ribelli