Macrozamia lucida

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Macrozamia lucida
Immagine di Macrozamia lucida mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Cycadophyta
Classe Cycadopsida
Ordine Cycadales
Famiglia Zamiaceae
Genere Macrozamia
Specie M. lucida
Nomenclatura binomiale
Macrozamia lucida
L.A.S. Johnson

Macrozamia lucida è una pianta della famiglia delle Zamiaceae, endemica dell'Australia.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

È una pianta acaule con un corto fusto dal diametro di 8–20 cm.

Presenta foglie disposte a corona, di colore verde scuro brillante, lunghe 70–120 cm. Ogni foglia è composta da 50-120 foglioline lunghe 150–350 mm, con apice non spinescente, inserite su un rachide mediale, con un lungo picciolo privo di spine.

I coni maschili sono fusiformi, lunghi 12–15 cm, terminanti con una spina apicale lunga sino a 12 mm. Quelli femminili sono ovoidali, lunghi 15–20 cm long, con spina apicale di 6–50 mm.

I semi sono ovoidali, lunghi 22–25 mm con un tegumento esterno di colore rosso.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

L'areale della specie è ristretto al Queensland meridionale (Australia), nella zona costiera compresa tra Brisbane e Nambour.

Impollinazione[modifica | modifica sorgente]

Questa specie utilizza cattivi odori per allontanare gli insetti pronubi dai fiori maschili spingendoli verso quelli femminili. Il meccanismo è stato recentemente descritto da alcuni scienziati dell’Università dello Utah guidati dalla biologa Irene Terry[2]. Nel periodo fertile, che dura non più di quattro settimane all'anno, la temperatura degli organi riproduttivi maschili della M. lucida aumenta fino a dieci gradi in più rispetto all’ambiente circostante. Questo fenomeno è accompagnato da un rilascio di odori tossici che costringono gli insetti (e con loro il polline) ad allontanarsi. I fiori femminili, invece, non emanano mai un odore così forte e sono quindi in grado di attirarli. L'insetto pronubo è Cycadothrips chadwicki, un piccolo insetto dell'ordine dei tisanotteri.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Macrozamia lucida in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.
  2. ^ Terry I et al. Odor-Mediated Push-Pull Pollination in Cycads Science 5 October 2007: Vol. 318. no. 5847, p. 70 DOI: 10.1126/science.1145147

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]