Macedonia di frutta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Macedonia

La macedonia è una preparazione di frutti misti crudi. Trae il suo nome probabilmente da quello della regione balcanica che è caratterizzata dalla coabitazione di popolazioni diverse (Greci, Macedoni, Albanesi, Serbi, Turchi).

Etimologia alternativa per il termine macedonia[modifica | modifica sorgente]

Ai tempi dell'imperatore Giustiniano, Antonina, moglie del valoroso generale Belisario, aveva un amante a cui teneva moltissimo. Naturalmente, come sempre accade, l'ultimo a saperlo è il marito. Una serva del generale, di nome Macedonia, sotto solenni promesse e giuramenti che non le sarebbe venuto alcun male, rivelò a Belisario la tresca. Antonina negò anche l'evidenza e alla fine il marito, convinto dell'innocenza della moglie, abbandonò Macedonia al suo destino. Antonina le fece tagliare la lingua e poi la ridusse in tanti piccoli pezzi che, raccolti in un sacco, furono gettati in mare. Da qui potrebbe essere nato il detto "fare una macedonia". (Procopio di Cesarea - Aνέκδοτα - Storia segreta) (Edward Gibbon - Storia del declino e della caduta dell'Impero romano)

Per una buona preparazione si deve tagliare a pezzi la frutta, immergendo prima la frutta più dura (come la mela), e poi quella più fragile (come le fragole e i kiwi).

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina