Macavity

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Macavity è un personaggio del musical di Andrew Lloyd Webber Cats.

Ruolo nel musical[modifica | modifica wikitesto]

Egli è il principale antagonista dei gatti Jellicle ma è anche il fratello di Munkustrap e Rum Tum Tugger. Viene, giustamente definito il “Napoleone del Crimine”. Ha il pelo rossiccio ed è molto alto. Ha gli occhi infossati, la fronte aggrottata e sporgente e i baffi all’ingiù. Ha la particolarità di far ondeggiare la testa, come quella di un serpente, quando cammina. Nonostante la sua malvagità è di aspetto piacente ed è molto apprezzato da Demeter. Nonostante abbia compiuto numerosi crimini (tra cui numerosi omicidi di cani, furti di frigoriferi, rottura di vetri appena aggiustati, dispense svuotate…) Scotland Yard non ha mai preso il suo identikit. Infatti quando succede un crimine, Macavity, non si trova mai sulla scena del crimine ed ha sempre un paio di alibi.

La sua impresa più crudele e ambiziosa fu il rapimento di Old Deuteronomy (successivamente ritrovato da Mister Mistoffelees).

Nella stessa occasione causa un enorme black out.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • L’attore che interpreta Macavity solitamente interpreta anche Plato.
  • Per il suo numero occorrono eccellenti doti acrobatiche.
  • Il suo costume è rosso e bianco con saette gialle.
  • Nella versione italiana prodotta da 'Compagnia della Rancia' il doppio ruolo di Macavity/Platone è stato interpretato da Luca Giacomelli.


gatti Portale Gatti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di gatti