Macaron

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Macaron
Macaroonss.JPG
Origini
IPA /makaˈʁɔ̃/
Luogo d'origine Francia Francia
Dettagli
Categoria dolce
Settore Pasticceria
 

Il macaron o macaron francese è un pasticcino il cui nome deriva dall'italiano dialettale "maccarone"[1].

Composizione[modifica | modifica sorgente]

È un dolce a base di meringhe, ottenuto da una miscela di albume d'uovo, un pizzico di sale, farina di mandorle, e zucchero a velo. Il macaron è comunemente farcito con crema ganache, marmellata o creme varie e richiusi da due gusci.

Il macaron è realizzabile in forma salata con varie farciture gastronomiche.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Amaretti, Macaron italiano, i primi macaron

Il pasticcino è composto da due pezzi a cupola, dalla caratteristica superficie liscia, la circonferenza guarnita di increspature, e la base piatta. Gli intenditori apprezzano una delicata crosticina a guscio d'uovo che rende il dolce più umido e arioso all'interno. Il macaron francese si distingue dagli altri macaron perché può essere trovato in una più ampia varietà di sapori che vanno dai tradizionali (lampone, cioccolato) ai più innovativi (marmite, tè verde matcha).

Storia[modifica | modifica sorgente]

Macaron dai colori e sapori vari

Anche se prevalentemente è considerata una confezione francese, le sue origini sono state molto dibattute. Larousse Gastronomique cita i macaron come dolci creati nel 1791 in un convento vicino Cormery. Alcuni invece fanno risalire il suo debutto francese all'arrivo di Caterina de' Medici, la quale commissionò a un pasticcere italiano il dolce che portò con sé nel 1533, quando sposò Enrico II di Francia.[2]

Nel 1830, i macaron venivano serviti due a due con l'aggiunta di marmellate, liquori e spezie.

Il macaron, come è noto oggi, è stato definito Gerbet o Paris macaron ed è stato creato all'inizio del XX secolo da Pierre Desfontaines della pasticceria francese Ladurée[3], ed è composto da due dischi di meringa alla mandorla riempiti con uno strato di crema al burro, marmellata o crema ganache.[3][4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dizionario etimologico online (EN)
  2. ^ (EN) The History of Macarons, Madmacnyc. URL consultato il 1º maggio 2012.
  3. ^ a b (FR) L'histoire du Macaron, Ladurée. URL consultato il 1º maggio 2012.
  4. ^ (EN) Macarons, the Daddy Mac of Cookies, Fox News, 30 novembre 2009. URL consultato il 1º maggio 2012.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]