Miyavi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da MIYAVI)
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Miyavi
Miyavi in concerto a San Paolo del Brasile.
Miyavi in concerto a San Paolo del Brasile.
Nazionalità Giappone Giappone
Genere Visual kei
J-rock
J-pop
Blues
Pop rock
Periodo di attività 1998 – in attività
Strumento Chitarra
shamisen
Etichetta PS COMPANY (2002~2009)
Universal Music (2004~2009)
J-glam (2009~oggi)
EMI (2010~oggi)
Gruppo attuale S.K.I.N.
Gruppi precedenti Dué le quartz
Album pubblicati 7
Studio 5
Raccolte 2
Sito web

Miyavi (雅-MIYAVI-?), vero nome Takamasa Ishihara (石原 貴雅 Ishihara Takamasa?) (Ōsaka, 14 settembre 1981), è un cantautore, musicista e produttore discografico giapponese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

La scoperta della musica ed i Dué le quartz[modifica | modifica sorgente]

MIYAVI nasce il 14 settembre 1981 a Ōsaka, in Giappone. MIYAVI è giapponese da parte di madre e coreano da parte di padre: il cognome originale dei nonni coreani è Lee, prima che (trasferitisi in Giappone) lo cambiassero in Ishihara; il vero nome di MIYAVI è quindi Takamasa Ishihara (石原 貴雅 Ishihara Takamasa?), come confermato da lui stesso in diverse interviste, ed il suo nome d'arte deriva dall'ultimo kanji del suo nome, 雅, che vuol dire "eleganza" e si legge -masa quando legato ad un altro ideogramma e miyabi quand'è da solo. A 6 anni si trasferisce nella provincia di Hyogo[1] e passa la gioventù e l'adolescenza giocando a calcio, finché dopo un incidente sul campo decide di lasciare lo sport per dedicarsi alla musica (il calcio è ancora oggi il suo hobby preferito). MIYAVI imbraccia quindi la chitarra alla fine delle scuole superiori[2] deciso a sfondare come musicista, ma i primi tempi sono però piuttosto movimentati, trascorsi passando da una band all'altra.
Nel 1998, a 17 anni[3], MIYAVI si trasferisce a Tokyo in cerca di fortuna. Col suo primo pseudonimo Miyabi (? "eleganza"), entra nella band indie dei MINTAISHI (明太子-MINTAISHI-?), dove ricopre il ruolo di chitarrista (ma senza scrivere nessuna canzone); quando questa band dopo pochi mesi si scioglie, MIYAVI passa ai Loop, che però avranno lo stesso breve destino. Finalmente, nel 1999 viene invitato da Sakito e Kikasa, con cui aveva già lavorato nei MINTAISHI, ad entrare nella loro nuova band, i Dué le quartz, in sostituzione del chitarrista KEN. Il 29 giugno 1999, durante il live alla live house CYCLONE, MIYAVI compie il suo debutto ufficiale in una band che gli darà il successo: la formazione è composta da Sakito (come cantante), MIYAVI con il nome di Miyabi (chitarra e voce death), Kikasa (basso) e KAZUKI (batteria), sotto contratto con l'etichetta indipendente PS COMPANY. Nei Dué le quartz MIYAVI sviluppa il suo talento sia tecnico sia compositivo, scrivendo la maggior parte delle canzoni (Dear... from xxx, Requiem, eccetera), finché dopo sei singoli, tre album ed un best, la band si scioglie nel 2002.

La carriera solista[modifica | modifica sorgente]

Nello stesso anno, però, pochi mesi dopo lo scioglimento dei Dué le quartz, MIYAVI annuncia il suo ritorno sulla scena musicale come solista, e per sottolineare il cambiamento cambia il suo nome d'arte da Miyabi (雅〜みやび〜) a miyavi (雅-miyavi-): scritto in giapponese non c'è alcuna differenza, perché la "B" e la "V" si equivalgono (il cambiamento sta solo nella trascrizione con caratteri occidentali). Inizia quindi la pubblicazione di numerosi singoli e di due album per la stessa PS COMPANY, tutti di grande successo. All'apice della notorietà, MIYAVI passa nel 2004 alla major Universal Records, a cui è però legato per la sola distribuzione dei suoi dischi. Anche nel passaggio da indie a major, il cantante decide di evidenziare l'evento con un nuovo nome, "MYV": in questo caso, però, quest'ultimo pseudonimo viene usato dall'artista solo per indicare se stesso nei credits dei suoi CD; esattamente, MIYAVI usa "MYV" per indicarsi come compositore ed arrangiatore delle sue canzoni e per tutto il lato artistico del suo lavoro, e "MYV Jackson" come produttore e per tutto il lato tecnico/economico. Come major, MIYAVI pubblica tre album, una single collection, un best, un album di remix ed un re-take album (raccolta di canzoni riarrangiate) che è il sunto della sua filosofia musicale "neo visualizm".

Neo visualizm[modifica | modifica sorgente]

Il 2007 è un altro anno di svolta per MIYAVI, che parte per il suo primo tour negli Stati Uniti ed in Europa e ritorna a far parte di un gruppo (senza abbandonare la produzione solista); si tratta degli S.K.I.N., band nata da un'idea di YOSHIKI e composta da quattro importanti personalità musicali giapponesi: YOSHIKI stesso (ex degli X JAPAN), Gackt (ex dei MALICE MIZER), SUGIZO (ex dei LUNA SEA) e Miyavi (che modifica di nuovo il suo nome introducendo l'iniziale maiuscola). Il debutto di questa nuova band all-stars è avvenuto il 29 giugno (lo stesso giorno dei Dué le quartz) del 2007 a Long Beach, in California, con un concerto presso la fiera dell'animazione Anime Expo.
Nel frattempo, MIYAVI prosegue la sua carriera solista continuando ad incidere singoli ed album con la sua nuova band di supporto, i Kavki Boiz: si tratta di sei artisti fra pittura, danza e musica dalle molteplici culture musicali[4] con cui porta avanti il suo concetto di nuovo visual, o (secondo la sua stessa definizione) "neo visualizm".

Dalla PS COMPANY alla J-glam[modifica | modifica sorgente]

Il 2009 è un anno molto importante per MIYAVI. Il 16 febbraio scrive sul suo blog[5] che, dopo attenta riflessione e non senza tristezza, ha deciso di lasciare la sua etichetta storica PS COMPANY per affrontare altre strade. La decisione nasce come l'ultimo passo di un lento processo di internazionalizzazione del cantante che, dopo aver debuttato nel 1999 con la label indie, si è affidato per la distribuzione alla major Universal nel 2004 e dopo molti tour all'estero (che hanno riscosso un grande successo) ha ora deciso di tentare la strada del mercato occidentale. Il 14 marzo successivo sorprende i suoi fan scrivendo un altro messaggio[6] in cui annuncia che ha intenzione di proseguire la propria carriera come manager di sé stesso fondando una sua propria etichetta discografica, a cui darà nome J-glam.

Secondo tour mondiale e fanclub[modifica | modifica sorgente]

Il 1 giugno, MIYAVI apre il suo fanclub ufficiale mondiale C.W.I.F. ("Co-miyavi Worldwide International Family") e per l'occasione pubblica la sua nuova canzone Super Hero attraverso il suo MySpace ufficiale. Dopo aver festeggiato il suo ventottesimo compleanno con un concerto in Giappone, il 19 settembre 2009 parte ufficialmente il secondo tour mondiale intitolato NEO TOKYO SAMURAI BLACK, che comprende molti paesi in Europa (tra cui anche l'Italia per la prima volta), in Sud America ed in Asia. Durante il tour, MIYAVI ha confermato in un'intervista[7] di star lavorando ad un nuovo album.

Nuovi progetti[modifica | modifica sorgente]

Nel concerto riservato ai membri del fanclub del 29 dicembre 2009, MIYAVI annuncia di aver firmato un contratto con la major EMI con cui distribuirà i suoi prossimi lavori, tra cui il nuovo live DVD NEO TOKYO SAMURAI BLACK WORLD TOUR VOL.1 insieme alla nuova canzone SURVIVE in uscita mondiale su iTunes e il 24 marzo 2010 contenuta nel DVD; anche stavolta sottolinea il cambio di etichetta modificando la grafia del nome che passa dal tutto minuscolo "miyavi" al tutto maiuscolo "MIYAVI". Dal 28 marzo partirà il NEO TOKYO SAMURAI BLACK -Japan Circuit- che terminerà a fine maggio mentre il -North American Leg- il 4 luglio. A giugno, MIYAVI conferma che ad agosto partirà il tour giapponese Screaming out from TOKYO che riguarderà appunto Tokyo per poi rilasciare il 15 settembre un nuovo singolo e il 13 ottobre un nuovo album.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Oltre che per la carriera professionale, il 2009 è importante anche nella vita privata del cantante, poiché il 14 marzo MIYAVI si sposa con la cantautrice melody.[8][9], e da lei riceve una bambina il 29 luglio che chiamano Lovelie (愛理? "ragione d'amore")[10]. Per dedicarsi alla vita familiare melody. abbandona la carriera musicale, ed il 21 ottobre dell'anno successivo dà alla luce una seconda figlia[11] di nome Jewelie (希理? "ragione di speranza")[12][13].

Stile[modifica | modifica sorgente]

Miyavi in concerto all'Irving Plaza di New York il 31 ottobre 2011.

Musica[modifica | modifica sorgente]

Il tipo musicale di MIYAVI è enormemente vasto e difficilmente incasellabile con precisione. Spazia dall'hard rock più duro al pop più orecchiabile, dalle melodie spagnoleggianti alla musica tradizionale giapponese, dal blues al country, dal visual kei al boogie: il tutto spruzzato di ironia, che è la vera chiave d'interpretazione della sua musica. MIYAVI è un autore molto prolifico che lavora su un ampio ventaglio di generi e di tipi musicali, fra i più vari del panorama musicale giapponese. MIYAVI, sotto la sigla di MYV, scrive, compone, arrangia e produce da solo tutta la sua musica; finora, le uniche canzoni non interamente sue sono Yappari megumi ga suki (contenuta nel singolo Señor Señora Señorita, scritta testo da miyavi e musica a quattro mani con Naoki Yoshida) e Sakihokoru hana no you ni -Neo Visualizm- (contenuta nell'omonimo singolo e scritta col beat boxer TYKO). La maggior parte dei suoi brani, o comunque quelli più di successo, sono di solito una riuscita fusione di elettronica, melodia ed ironia, che produce brani freschi e spensierati (senza per questo essere banali) che i giapponesi chiamano koi kei x: koi (?) sta per sentimento o amore, kei (?) per stile, e la "x" rappresenta la contaminazione, la "speziatura" piccante e divertente che rende vivace un brano romantico. L'esempio più tipico è Jingle Bell (Kari), un brano dal testo natalizio suonato con pesanti chitarre elettriche e cantato con brio che rispetta la sequenza beatlesiana strofa/ritornello/strofa/ritornello/strumentale/ritornello. Più raramente miyavi introduce nelle sue canzoni il bridge fra la strofa ed il ritornello. A partire dal 2005 il cantante si fa portatore del cosiddetto "neo visualizm", neologismo inventato dal cantante stesso per inaugurare il suo nuovo percorso artistico: secondo l'idea di MIYAVI, il visual classico deve affrancarsi dall'essere solo moda ed immagine, come è sempre stato, e dedicarsi più effettivamente alla parte melodica e musicale[4]; in concreto, l'intenzione è di parificare l'importanza di musica ed immagine. Proseguendo l'eredità del visual kei storico, MIYAVI inizia ad immettere nel genere elementi colti dalle culture musicali più varie, dal latino al melodico al rap al Motown, e soprattutto la musica tradizionale giapponese viene studiata come bacino da cui partire per . Anche il look viene rivisto, con grande abbondanza di colori, ed un atteggiamento e modo di porsi in pubblico tendenzialmente espansivo, contrapposto a quello solitamente più tetro o drammatico del visual più ortodosso.

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Il look di MIYAVI è estremamente eterogeneo e variegato, non rifiutando nessun tipo di stile o contaminazione e sfociando spesso in volontarie contraddizioni: accantonato il BDSM che caratterizzava i suoi anni nei Dué le quartz, il cantante è molto famoso per la costante modificazione della sua immagine con continui tagli e colori di capelli, abiti di ogni tipo, provenienza ed epoca ed atteggiamenti irriverenti (a volte al limite del ridicolo) immortalati nei suoi molti servizi fotografici sempre molto costruiti. MIYAVI lavora anche come modello per abiti sia maschili sia femminili, e gioca col cross-over continuo di musica ed abiti indossando insieme kimono e jeans, tute da jogging e stivaletti sanitari in lana merinos, costumi da Babbo Natale e da clown, pigiami, gonne, scarpe spaiate, due o tre cappellini da baseball uno sull'altro, smoking e sciarpe rosa, e mille altre trovate. MIYAVI appare molto spesso sulle maggiori riviste musicali giapponesi con look sempre nuovi: è parte del personaggio e della sua filosofia.

Rapporto con i fan[modifica | modifica sorgente]

MIYAVI è solito alterare continuamente il suo sound, spiazzando l'ascoltatore e presentando se stesso e la sua musica in maniera ogni volta originale e diversa dalla precedente; questo continuo cambio di look e sonorità causa un doppio comportamento da parte dei fan: alcuni finiscono per stancarsi dei continui e repentini cambi fra un singolo e l'altro, mentre altri apprezzano questa sua eterogeneità ed anzi aspettano curiosi la nuova mossa. Il primo grande crollo di fan è avvenuto nel passaggio dai Dué le quartz, con un look ed uno stile davvero visual, alla carriera solista con un aspetto colorato e simpatico (ma certo più sobrio e pulito rispetto a prima) ed un genere musicale altrettanto allegro e spensierato. Il secondo crollo di fan è avvenuto al passaggio da indie a major, con una netta svolta per il pop classico e l'abbandono progressivo, ma non totale, delle chitarre elettriche. Ad ogni crollo di fan d'annata è però corrisposto un aumento molto superiore di nuovi ammiratori, cosicché la popolarità di MIYAVI è comunque sempre in crescendo; ovviamente, comunque, gran parte del fandom è composto da persone che seguono il cantante dai suoi primi passi e continuano ad apprezzarlo.

I fan di MIYAVI sono detti Co-miyavi, battezzati così dal cantante stesso: è un gioco di parole fra il "co-" inteso in senso semantico di "insieme, collaborazione", ed il giapponese ko (?), che vuol dire "piccolo, bambino"; Co-miyavi può quindi significare sia "insieme a MIYAVI" sia "miyavini".

I nomi[modifica | modifica sorgente]

MIYAVI nella sua carriera ha cambiato identità più volte, sia a livello musicale sia come nome. Si tratta di una pratica del tutto comune in Giappone e che deriva dall'uso di cambiare il proprio nome d'arte in base ad un cambio di contesto lavorativo, sentimentale o sociale come usavano fare i maestri stampatori ukiyo-e: lo stesso Hokusai, il più famoso degli incisori giapponesi del XIX secolo, cambiò più volte il suo pseudonimo.

Miyabi (雅〜みやび〜) è lo pseudonimo che ha adottato dal 2000 al 2002 durante la sua permanenza in varie band indie, fra cui i Dué le quartz, ma in occasione del passaggio alla carriera solista ha modificato il suo nome da 雅〜みやび〜 (Miyabi) a 雅-miyavi- (miyavi); scritto in giapponese non c'è alcuna differenza, perché la B e la V si equivalgono (il cambiamento sta solo nella trascrizione con caratteri occidentali).

  • Vero nome: Takamasa Ishihara (石原貴雅?)[14]
  • Nickname: 382 (in giapponese si leggono mi, ya e bi)
  • Nei Dué le quartz: Miyabi (雅〜みやび〜?)
  • Solista: miyavi (雅-miyavi-?) fino al 31/12/2009, MIYAVI (雅-MIYAVI-?) dal 01/01/2010[15]
  • Come autore: MYV
  • Come produttore: MYV Jackson[16]
  • Negli S.K.I.N.: Miyavi

Opere[modifica | modifica sorgente]

Le specifiche sono indicate fra parentesi "()", le note dopo il punto e virgola ";".

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Dué le quartz[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Dué le quartz.

Album[modifica | modifica sorgente]

Periodo indie[modifica | modifica sorgente]
Periodo major[modifica | modifica sorgente]

Raccolte e remix[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Periodo indie[modifica | modifica sorgente]
  1. Shindemo Boogie-Woogie (死んでもBoogie-Woogie?)
  2. Shōkyo to sakujo (消去と削除?)
  1. POP is dead (POP is dead?)
  2. Yameteyo shite sawaranaide (ヤメテヨシテサワラナイデ?)
  1. Jibun kakumei -2003- (自分革命-2003-?)
  2. Eccentric otona yamai (エキセントリック大人病?)
  3. Sungee maemukina uta 2 (すんげー前向きな唄 2?)
  1. Tariraritarara ♪ (タリラリタララ♪?)
  2. Shindemo Boogie-Woogie (utaya ver.) (死んでもBoogie-Woogie (唄ヤver.)?); live
  3. POP is dead (gekiya ver.) (POP is dead (激ヤver.)?); live
  1. Coo quack cluck -Ku・ku・ru- (Coo quack cluck-ク・ク・ル-?)
  2. Komoriuta Ken Love Song (子守唄 兼 ラヴソング?)
  3. Merry kanshimimasu death ~Fuyu, Trauma, zekkyō, gyakugire~ (メリー苦しみマスdeath~冬、トラウマ、絶叫、逆ギレ~?)
  1. Ashita, genki ni naare. (あしタ、元気ニなぁレ。?)
  2. Fuminshō no nemuri hime (不眠症の眠り姫?)
  3. Itoshii hito (Beta de suman.) (愛しい人(ベタですまん。)?)
Periodo major[modifica | modifica sorgente]
  1. Rock no gyakushū -Superstar no jōken- (ロックの逆襲-スーパースターの条件-?)
  2. 21 seikigata kōshinkyoku (21世紀型行進曲?)
  1. Señor Señora Señorita
  2. Gigpig Boogie
  3. Señor Señora Señorita ~Dokusō~ (brano presente solo nella prima versione con DVD)
  4. Gigpig Boogie ~Dokusō~ (brano presente solo nella seconda versione con DVD)
  5. Yappari megumi ga suki (brano presente solo nella normal edition)
  1. Dear my friend -Tegami wo kakuyo-
  2. Itoshii hito (Beta de suman.) -2006 ver.-
  3. Dear my friend -Tegami wo kakuyo- ~Dokusō~ (brano presente solo nella prima versione con DVD)
  4. Itoshii hito (Beta de suman.) -2006 ver.- ~Dokusō~ (brano presente solo nella seconda versione con DVD)
  5. Kimi ni funky monkey vibration (brano presente solo nella normal edition)
  1. Kimi ni negai wo
  1. Sakihokoru hana no yō ni -Neo Visualizm-
  2. Kabuki danshi
  3. Ashita, tenki ni naare ~Dokusō JAM session ver.~ (brano presente solo nella prima versione con DVD)
  4. Coo quack cluck -Ku・ku・ru- ~Dokusō JAM session ver.~ (brano presente solo nella seconda versione con DVD)
  5. Mamagoto (ex: Shōkyo to sakujo) ~Dokusō JAM session ver.~ (brano presente solo nella normal edition)
  1. Subarashiki kana, kono sekai -WHAT A WONDERFUL WORLD-
  2. 2 be wiz U
  3. Mata yume de aimashō (brano presente solo nella normal edition)
  1. Hi no hikari sae todokanai kono basho de feat. SUGIZO
  2. My name iz Oresama.com
  3. Hi no hikari sae todokanai kono basho de feat. SUGIZO (Instrumental) (brano presente solo nella normal edition)
  1. Super Hero
  • 24 marzo 2010 - SURVIVE (SURVIVE?); brano rilasciato nel world tour documentary dvd NEO TOKYO SAMURAI BLACK VOL.1 e su iTunes
  1. SURVIVE
  1. TORTURE
  2. S.M.F.B (brano presente solo nella normal edition)
  3. REVENGE (brano presente solo nella special edition)

Videografia[modifica | modifica sorgente]

Raccolte di videoclip[modifica | modifica sorgente]

  • 21 agosto 2004 - Hitorigei (一人芸?) (DVD con tutti i PV realizzati fino alla data d'uscita)
  1. Girls, be ambitious
  2. POP is dead
  3. Shindemo Boogie-Woogie
  4. Jibun kakumei -2003-
  5. Coo quack cluck -Ku・ku・ru-
  6. Joushō kaidō
  7. Ashita, genki ni naare.
  8. POP is dead (off shot version)
  9. Shindemo Boogie-Woogie (off shot version)
  • 7 dicembre 2005 - Hitorigei 2 (一人芸2?) (DVD con tutti i PV realizzati dopo Hitorigei fino alla data d'uscita)
  1. Rock no gyakushū -Superstar no jōken-
  2. 21 seikigata kōshinkyoku
  3. Freedom Fighters -Ice cream motta hadashi no megami to, kikanjū motta hadaka no ōsama-
  4. Shōri no V-ROCK!!
  5. Kekkonshiki no uta
  6. Are you ready to ROCK?
  • 17 gennaio 2007 - Hitorigei 3 (一人芸3?) (DVD con tutti i PV realizzati dopo Hitorigei 2 fino alla data d'uscita)
  1. Kekkonshiki no uta
  2. Are you ready to ROCK?
  3. Señor Señora Señorita
  4. Gigpig Boogie
  5. Dear my friend
  6. Itoshii hito (Beta de suman.) -2006 ver.-
  7. Kimi ni negai wo
  • 22 aprile 2009 - VICTORY ROAD TO THE KING OF NEO VISUAL ROCK (VICTORY ROAD TO THE KING OF NEO VISUAL ROCK?) (DVD con tutti i PV del periodo major)

Live[modifica | modifica sorgente]

  • 23 luglio 2003 - Gekokujō
  1. Girls, be ambitious (apertura)
  2. Coin Rockers Baby
  3. Oresama shikō
  4. Hatachi kinenbi
  5. Gariben Rock
  6. Jibun kakumei -2003-
  7. Jingle Bell (Kari)
  8. Shōkyo to sakujo
  9. Ashita, tenki ni naare.
  10. POP is dead
  11. Shindemo Boogie-Woogie
  12. Assolo di chitarra
  13. Eccentric otona yamai
  14. Girls, be ambitious (chiusura)
  • 1º dicembre 2004 - Indies Last LIVE in Nihon Budokan (tte sono mama yanke.) ~「This is ōdō」hen (雅-miyavi-インディーズ・ラスト LIVE in 日本武道館(ってそのままやんけ。)~「This is 王道」編)
  • 12 gennaio 2005 - Indies Last LIVE in Nihon Budokan (Title nagai na, shikashi!!) ~「Noriko no ichi nichi」hen (雅-miyavi-インディーズ・ラスト LIVE in 日本武道館(タイトル長いな、しかし!!)~「のり子の一日」編); documentario dell'Indies Last LIVE in Nihon Budokan (tte sono mama yanke.) ~「This is ōdō」hen
  • 2 maggio 2007 - 25 shunen kinen koen Tokyo geijutsu gekijo 5 Days ~Dokusō~ (25周年記念公演・東京芸術劇場5days~独奏~)
  • 7 maggio 2008- The Beginning of Neo Visualizm Tour 2007
  • 7 maggio 2008 - Official Bootleg Live at Shinkiba Coast
  • 24 dicembre 2008 - THIS IZ THE ORIGINAL SAMURAI STYLE
  • 5 aprile 2009 - Peace&Smile Carnival 2009
  • 24 marzo 2010 - NEO TOKYO SAMURAI BLACK WORLD TOUR VOL.1

Film[modifica | modifica sorgente]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Photobook[modifica | modifica sorgente]

  • 19 settembre 2003 - Wagahai (わがはい Wagahai?)
  • 19 ottobre 2004 - Gakincho (ガキんちょ Gakincho?)
  • 7 settembre 2006 - JE VOUS SOUHAITE UN BON ANNIVERSAIRE (JE VOUS SOUHAITE UN BON ANNIVERSAIRE?)

Spartiti[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Tutti gli album indie di MIYAVI presentano auto-cover, cioè riarrangiamenti di suoi vecchi pezzi scritti mentre militava nei Dué le quartz.
  • Il primo gruppo di supporto di MIYAVI si chiamava Ishihara Gundan, ed era composto da due chitarristi, un bassita ed un batterista. Attualmente invece MIYAVI si fa accompagnare dall'eterogeneo gruppo dei KAVKI BOIZ: il loro nome proviene dalla storpiatura dall'espressione Kabuki Boys (ragazzi del Kabuki).
  • MIYAVI è del segno zodiacale della Vergine, ma ha dichiarato che in un passato apparteneva al segno del Pegaso[17].
  • Il gruppo sanguigno di MIYAVI è AB (anche se in un'intervista ha ironicamente dichiarato di appartenere al gruppo ABC)[17].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Intervista per ROCK AND READ 004, traduzione in inglese.
  2. ^ Intervista per EXPECT RUSH I (supplemento della rivista SHOXX) del gennaio 2001.
  3. ^ Intervista sulla rivista Zy. #43 novembre/dicembre 2008, traduzione su JaME.
  4. ^ a b Intervista realizzata del sito JaME all'Animagic 2007 di Bonn
  5. ^ Pagina delle news sul sito ufficiale di miyavi, messaggio del 16/02/2009.
  6. ^ Messaggio tradotto in italiano dalla pagina ufficiale su MySpace di miyavi.
  7. ^ Intervista su JaME.
  8. ^ Servizio sul sito del quotidiano Sports Nippon.
  9. ^ Messaggio tradotto in italiano dal blog ufficiale di miyavi.
  10. ^ Il nome completo della bambina è Lovelie Miyavi Ishihara, secondo la nominazione statunitense del doppio nome. La parola "愛理" andrebbe letta "Airi", ma la pronuncia è stata modificata in "Lovelie".
  11. ^ News su Shattered Tranquillity. URL consultato il 21-10-2010.
  12. ^ News su Shattered Tranquillity. URL consultato il 02-11-2010.
  13. ^ Il nome completo della bambina è Jewelie Aoi Ishihara, secondo la nominazione statunitense del doppio nome. La parola "希理" andrebbe letta "Kiri", ma la pronuncia è stata modificata in "Jewelie".
  14. ^ Il vero nome di miyavi è riportato nella scheda legale della J-glam.
  15. ^ News sul sito ufficiale di MIYAVI: «The official artist name has been changed into "雅-MIYAVI-" on Jan 1st 2010. But because of the account settings on FACE BOOK, it says "雅-miyavi-", and it cannot be changed. Thank you for understanding.».
  16. ^ Booklet del singolo Señor Señora Señorita.
  17. ^ a b Profilo nel fansite sui Due'le quartz Dear.... (archiviato dall'url originale il ).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 267285679