MIND MGMT

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
MIND MGMT
fumetto
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Testi Matt Kindt
Disegni Matt Kindt matite e chine
Editore Dark Horse Comics
1ª edizione maggio 2012
Periodicità regolare
Albi 24 / 36 Completa al 67%.
Formato 17 × 26 cm
Rilegatura spillato
Editore it. Panini Comics
1ª edizione it. aprile 2014
Periodicità it. regolare
Rilegatura it. spillato
Pagine it. 24
Testi it. Simon Bisi

MIND MGMT è una serie a fumetti ideata, scritta e disegnata dall'autore canadese Matt Kindt e pubblicata dalla casa editrice statunitense Dark Horse Comics a partire dal 2012. Si tratta di una storia di spionaggio che coinvolge agenti segreti, cospirazioni e poteri psichici[1].

Trama[modifica | modifica sorgente]

Meru è una giornalista investigativa che ha scritto in passato un bestseller ma ora è in difficoltà economiche[2]. Decide quindi di indagare sul mistero che circonda il volo di linea 815. Tutti i passeggieri hanno perso la memoria mentre uno (dal nome Henry Lyme) è misteriosamente scomparso[2]. Durante le sue indagini è osservata in segreto da strani personaggi e mentre si trova a Los Angeles per intervistare le persone del volo, viene mandata in Messico dal suo editore. Qui si trova una cittadina dove le persone sembrano lasciarsi morire di fame e pitturano strani vasi[2]. Incontra anche un agente della CIA che l'avverte di essere in pericolo[2].

Realizzazione[modifica | modifica sorgente]

Matt Kindt è un autore che ha già affrontato temi che riguardano lo spionaggio, il mistero e l'alterazione mentale in opere precedenti quali Super Spy, 2 Sisters e Revolver[1]. Con MIND MGMT realizza una serie regolare di cui è l'autore dei testi e dei disegni e che si propone di superare le sue opere precedenti affrontando e miscelando le tematiche a lui più congeniali[1]. L'idea di partenza nasce dal titolo stesso che significa Mind Managment e che gli viene suggerito da un amico[3]. Matt rimane affascinato da quelle parole e comincia a costruirci intorno una storia che viene alimentata per circa un anno prima di arrivare alla materializzazione del progetto[3]. Decide di volerla proporre non come graphic novel ma come serie regolare mensile suddivisa in albi di 24 pagine l'uno[3]. Inizialmente visualizza la storia come una serie di più di 50 albi che però poi decide di ridurre a 36 a cui si deve però aggiungere un numero 0 che contiene tre storie uscite online per creare attesa e buzz intorno all'imminente uscita della serie regolare[3]. La casa editrice è la Dark Horse Comics in quanto gli ha garantito libertà creativa e uno stipendio mensile che gli permette sicurezza economica[3]. Si tratta dello stesso editore che ha saputo dare fiducia ad autori come Mike Mignola con Hellboy e Powell con The Goon, creatori di opere al di fuori del genere mainstream dei comic-book statunitensi (incentrato sui fumetti supereroistici).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Marco Ricompensa in Appunti Mentali, in Matt Kindt, MIND MGMT n.1, Panini Comics, Modena, aprile 2014, seconda di copertina
  2. ^ a b c d Matt Kindt, MIND MGMT n.1, Dark Horse Comics, maggio 2012
  3. ^ a b c d e (EN) A chat with Matt Kindt. URL consultato il 1º giugno 2014.
fumetti Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fumetti