Métis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I Métis sono i discendenti da matrimoni tra nativi Cree, Ojibway, Saulteaux, e Menominee con franco-canadesi, inglesi e scozzesi, e sono uno dei tre popoli indigeni riconosciuti dal Canada.
La loro patria è costituita dalle province canadesi della Columbia Britannica, Alberta, Saskatchewan, Manitoba, Ontario, così come i Territori del Nord-Ovest, e parti del nord degli Stati Uniti (in particolare Montana, North Dakota, Minnesota e il nord-ovest).

La loro storia inizia dalla metà del XVII secolo. Storicamente parlavano una lingua franco-métis (Métis French) o un misto di lingua chiamato Michif. I Métis oggi prevalentemente parlano inglese, e il francese e di gran lunga la seconda lingua, così come numerose altre lingue indigene. Il Métis French si conserva maggiormente nel Canada, mentre il Michif negli Stati Uniti. Ultimamente si assiste ad un ritorno all’uso del Métis French e del Michif dopo una generazione di declino.

L’origine della parola Métis (al singolare o al plurale è invariata) è francese, coniata della parola spagnola mestizo. Essa ha un significato simile al concetto di "sangue misto".

Recenti ricerche e analisi del DNA hanno dimostrato spesso linee genetiche indigene dimenticate in molte persone nel Canada francese e tra i discendenti degli acadiani.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]