Lyman Bradford Smith

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lyman Bradford Smith (Winchester, 11 settembre 1904Manhattan, 4 maggio 1997) è stato un botanico statunitense.

Studiò botanica negli anni '20 del XX secolo all'Università di Harvard, conseguendo il dottorato di ricerca (PhD) ad Harvard nel 1930. Tra il 1928 e il 1929, lavorò per la prima volta in Brasile. La maggior parte della sua attività lavorativa fu dedicata alla tassonomia delle piante floreali del Sud America, in particolare delle bromeliaceae. Smith lavorò sulle Bromeliaceae per l'opera North American Flora pubblicata dal botanico americano Nathaniel Lord Britton, volume 19, n. 2 (1938). Smith fu un'autorità mondiale sulle begoniaceae e lavorò anche sulle Velloziaceae e numerose altre famiglie di piante. Smith fu curatore del Dipartimento di Botanica dello Smithsonian Institution dal 1947 fino al suo pensionamento nel 1974, ma continuò a lavorare presso lo United States National Herbarium come curatore emerito quasi fino alla sua morte.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Questa lista può essere incompleta.
  • The Bromeliaceae of Brazil, 1955
  • The Bromeliaceae of Colombia, 1957
  • Begoniaceae, 1986

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Smith, Lyman - Biography
  • Taxon, Vol. 46(4) (1997): 819-824.
  • Robert Zander, Fritz Encke, Günther Buchheim, Siegmund Seybold (editor): Handwörterbuch der Pflanzennamen. 13th ed. Ulmer Verlag, Stuttgart 1984, ISBN 3-8001-5042-5.



L.B.Sm. è l'abbreviazione standard utilizzata per le piante descritte da Lyman Bradford Smith.
Elenco delle piante assegnate a questo autore dall'IPNI
Consulta la lista delle abbreviazioni degli autori botanici.


Controllo di autorità VIAF: 61636561 LCCN: n79063037