Lygaeoidea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lygaeoidea
Spilostethus pandurus Malta.JPG
Lygaeus pandurus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Exopterygota
Subcoorte Neoptera
Superordine Paraneoptera
Sezione Rhynchotoidea
Ordine Rhynchota
Sottordine Heteroptera
Infraordine Pentatomomorpha
Superfamiglia Lygaeoidea
Famiglie

Lygaeoidea è una vasta superfamiglia di insetti Pentatomomorfi (ordine Rhynchota, sottordine Heteroptera).

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di un raggruppamento eterogeneo, comprendente insetti di piccole o medie dimensioni, morfologicamente vicini ai Coreoidea e ai Pyrrhocoroidea- Sono generalmente alati, capo provvisto o meno di ocelli, antenne.

Le emielitre hanno una venatura ridotta, le zampe hanno tarsi di tre articoli e le anteriori presentano i femori ingrossati.

Sistematica[modifica | modifica sorgente]

La superfamiglia comprende oltre 3200 specie. Piuttosto controverso è l'inquadramento sistematico e, in particolare, la suddivisione interna, perciò questo raggruppamento sistematico ha subito molteplici revisioni e a tutt'oggi esistono ancora interpretazioni tassonomiche differenti [1].

Le interpretazioni attualmente più accreditate si sono definite negli anni novanta con il contributo di diversi studiosi, in particolare SCHAEFER (1993) ed HENRY (1997). Nel complesso, l'orientamento è stato quello di scorporare dall'originaria famiglia dei Lygaeidae, la più numerosa e rappresentativa, più sottofamiglie, elevandole al rango di famiglie, di distinguere tassonomicamente i Lygaeoidea dai Coreoidea e dai Pyrrhocoroidea e, infine, di separare dai Ligeidi la sottofamiglia Henicocorinae, integrandola nella superfamiglia degli Idiostoloidea.

Secondo questo inquadramento sistematico, basato fondamentalmente sulle ricerche filogenetiche di HENRY e la sua conseguente revisione sistematica, la superfamiglia dei Lygaeoidea si suddivide in 15 famiglie:

  • Artheneidae. Comprende 20 specie ripartite in otto generi e si suddivide in quattro sottofamiglie [2]:
  • Berytidae. Comprende 172 specie ripartite in 36 generi e si suddivide in tre sottofamiglie [3]:
  • Blissidae. Comprende 435 specie ripartite in 50 generi e si suddivide in due sottofamiglie [4]:
  • Colobathristidae. Comprende 83 specie ripartite in 23 generi e si suddivide in due sottofamiglie [5]:
  • Cymidae. Comprende 54 specie ripartite in 9 generi e si suddivide in due sottofamiglie [7]:
  • Geocoridae. Comprende 275 specie ripartite in 25 generi e si suddivide in quattro sottofamiglie [8]:
  • Lygaeidae. Comprende 972 specie ripartite in 101 generi e si suddivide in tre sottofamiglie [10]:
  • Malcidae. Comprende 22 specie ripartite fra due generi e si suddivide in due sottofamiglie [11][12][13]:
  • Ninidae. Comprende 13 specie ripartite in 5 generi [14].
  • Oxycarenidae. Comprende 147 specie ripartite in 23 generi e si suddivide in due sottofamiglie [15].
  • Pachygronthidae. Comprende 78 specie ripartite in 13 generi e si suddivide in due sottofamiglie [16]:
  • Piesmatidae. Comprende 44 specie ripartite in 6 generi e si suddivide in due sottofamiglie [17]:
  • Rhyparochromidae. Comprende 1824 specie ripartite in 368 generi e si suddivide in due sottofamiglie [18]:

Altre fonti applicano a tutt'oggi uno schema tassonomico che fondamentalmente fa capo all'interpretazione di ŠTYS e si differenzia dal precedente nei seguenti aspetti [1][19]:

  • Diverse famiglie sono incluse nei Lygaeidae al rango di sottofamiglia. L'inclusione riguarda le famiglie Artheneidae (=Artheneinae), Blissidae (=Blissinae), Colobathristidae (=Colobathristinae), Cryptorhamphidae (considerata come tribù delle Cyminae o sottofamiglia dei Lygaeidae secondo l'autore), Cymidae (=Cyminae), Geocoridae (=Geocorinae), Heterogastridae (=Heterogastrinae), Ninidae (=Ninini, tribù compresa in Cyminae), Oxycaredidae (=Oxycareninae), Pachygronthidae (=Pachygronthinae) e Rhyparochromidae (=Rhyparochrominae).
  • Alcune sottofamiglie dei Geocoridae sono incluse nella famiglia dei Lygaeidae, con lo stesso rango di sottofamiglia (Henestarinae, Bledionotinae)
  • La famiglia Piesmatidae è inclusa in una superfamiglia distinta (Piesmatoidea).
  • Nella superfamiglia Lygaeoidea viene compresa anche la superfamiglia Pyrrhocoroidea al rango di famiglia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Australian Faunal Directory, op. cit.
  2. ^ (EN) Family Artheneidae in Australian Faunal Directory, Australian Government, Department of the Environment, Water, Heritage and the Arts. URL consultato il 05-03-2009.
  3. ^ (EN) Family Berytidae in Australian Faunal Directory, Australian Government, Department of the Environment, Water, Heritage and the Arts. URL consultato il 05-03-2009.
  4. ^ (EN) Family Blissidae in Australian Faunal Directory, Australian Government, Department of the Environment, Water, Heritage and the Arts. URL consultato il 05-03-2009.
  5. ^ (EN) Family Colobathristidae in Australian Faunal Directory, Australian Government, Department of the Environment, Water, Heritage and the Arts. URL consultato il 05-03-2009.
  6. ^ (EN) Family Cryptorhamphidae in Australian Faunal Directory, Australian Government, Department of the Environment, Water, Heritage and the Arts. URL consultato il 05-03-2009.
  7. ^ (EN) Family Cymidae in Australian Faunal Directory, Australian Government, Department of the Environment, Water, Heritage and the Arts. URL consultato il 05-03-2009.
  8. ^ (EN) Family Geocoridae in Australian Faunal Directory, Australian Government, Department of the Environment, Water, Heritage and the Arts. URL consultato il 05-03-2009.
  9. ^ (EN) Family Heterogastridae in Australian Faunal Directory, Australian Government, Department of the Environment, Water, Heritage and the Arts. URL consultato il 05-03-2009.
  10. ^ (EN) Family Lygaeidae in Australian Faunal Directory, Australian Government, Department of the Environment, Water, Heritage and the Arts. URL consultato il 05-03-2009.
  11. ^ (EN) Search results in ION, Index to organism names, Thomson Scientific. URL consultato il 01-05-2008.
  12. ^ (EN) Search results in ION, Index to organism names, Thomson Scientific. URL consultato il 30-05-2008.
  13. ^ (EN) ITIS Standard Report Page: Malcidae in Integrated Taxonomic Information System. URL consultato il 30-05-2008.
  14. ^ (EN) Family Ninidae in Australian Faunal Directory, Australian Government, Department of the Environment, Water, Heritage and the Arts. URL consultato il 05-03-2009.
  15. ^ (EN) Family Oxycarenidae in Australian Faunal Directory, Australian Government, Department of the Environment, Water, Heritage and the Arts. URL consultato il 05-03-2009.
  16. ^ (EN) Family Pachygronthidae in Australian Faunal Directory, Australian Government, Department of the Environment, Water, Heritage and the Arts. URL consultato il 05-03-2009.
  17. ^ (EN) Family Piesmatidae in Australian Faunal Directory, Australian Government, Department of the Environment, Water, Heritage and the Arts. URL consultato il 05-03-2009.
  18. ^ (EN) Family Rhyparochromidae in Australian Faunal Directory, Australian Government, Department of the Environment, Water, Heritage and the Arts. URL consultato il 05-03-2009.
  19. ^ Fauna Europaea. Vedi collegamenti esterni.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Ângelo Moreira da Costa Lima. XXII. Hemípteros in Insetos do Brasil. Tomo 2. Escola Nacional de Agronomia, 1940, 97-98. (in portoghese).
  • (EN) Family Lygaeoidea in Australian Faunal Directory, Australian Government, Department of the Environment, Water, Heritage and the Arts. URL consultato il 05-03-2009.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi