Lydia Lunch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Voglio essere umiliata se qualcosa di quello che faccio dovesse diventare un successo commerciale. »
(Lydia Lunch)
Lydia Lunch
Lydia Lunch in concerto
Lydia Lunch in concerto
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Alternative rock
No wave
Periodo di attività 1978 – in attività
Album pubblicati 10 (solisti)
Studio 4 + 3
Live 1
Raccolte 2
Sito web

Lydia Lunch, nata Lydia Koch (Rochester, 2 giugno 1959), è una cantante, poetessa e scrittrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere arrivata a New York City all'età di 16 anni, Lunch si stabilì in una casa comunale in cui si ritrovavano artisti e musicisti, tra cui Kitty Bruce (figlia di Lenny Bruce). Dopo essere divenuta amica dei Suicide, entrò a far parte di un'altra band no wave, i Teenage Jesus & the Jerks, nel 1976. Con lei entrò anche il suo partner artistico, il sassofonista James Chance. Con i Teenage pubblica un album omonimo nel 1979, in cui la sua voce si fa urlo straziante, a tratti isterica. In seguito Lunch apparve in un album di Chance: Off White (accreditato a James White and the Blacks; Lunch usò lo pseudonimo Stella Rico) del 1978.

Apparve poi in due film diretti dai registi (marito e moglie) Scott B e Beth B; nel cortometraggio Black Box (1978) recitò la parte di una torturatrice, mentre nel Vortex (1983) indossò i panni di una investigatrice privata di nome Angel Powers. In quel periodo apparve anche in alcuni film di Vivienne Dick, inclusi She Had her Gun All Ready (1978) e Beauty Becomes The Beast (1979).

Nel 1979 avvia il progetto Beirut Slump, in cui suona anche la chitarra. Decide di incidere un disco solista e, nel 1980 esce Queens of Siam, realizzato con l'orchestra di Billy Ver Planck. Segue la fondazione del gruppo 8-Eyed Spy, con cui dà vita a performance rock accompagnata da Pat Irwin (chitarra), Jim Sclavunos (batteria) e George Scott (basso). Nel 1984 viene pubblicata l'antologia Hysterie. Nel frattempo Lydia si dedica all'arte in tutte le sue forme (cinema, fotografia, musica, poesia). Nel 1982 Lydia incide 13.13 e The Agony Is the Ecstasy, con Steve Severin dei Siouxsie and the Banshees alla chitarra. Nel 1984 è la volta di In Limbo, arricchito dalla presenza di Thurston Moore al basso. Nello stesso anno partecipa al brano Death Valley '69 dei Sonic Youth comparendo anche nell'omonimo video.

Successivamente collabora con Lucy Hamilton in Drowning of Lucy Hamilton. Nel 1987 rilascia l'album Honeymoon in Red, nato dalla collaborazione con i The Birthday Party di Nick Cave, e Stinkfist, insieme a Foetus (alias Clint Runt), all'epoca suo compagno. Dopo una collaborazione con Harry Crews (Naked in Garden Hills, 1987), torna ad incidere nel 1991 affiancata da Rowland Howard (ex-The Birthday Party). Shotgun Wedding è il risultato di questa collaborazione.

Nella prima parte degli anni novanta si dedica a produzioni di album parlati, rivolgendo l'attenzione su temi come la guerra del Golfo: P.O.W. (1992) e Crimes Against Nature (1993). Nel 1998 registra Matrikamantra, che verrà pubblicato solo tre anni dopo. Con gli Anubian Lights nel 2002 pubblica il mini-album Champagne, Cocaine and Nicotine. Nel 2004 rilascia da solista Smoke in the Shadows.

Nel 2009 pubblica l'eccellente album Big Sexy Noise (5 stelle per la rivista Rolling Stone), con un omonimo supergruppo che comprende anche tre quarti dei Gallon Drunk: James Johnston (chitarra), Ian White (batteria) e Terry Edwards (organo e sax). Nel 2011 i Big Sexy Noise pubblicano l'ottimo Trust The Witch. Nel 2013 esce invece Collision Course, album dal vivo registrato in Italia, al quale verrà allegata la ristampa di Trust the Witch, supplendo alla mancanza di adeguata distribuzione avvenuta per il secondo disco nel 2011.

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua carriera solista di musicista Lunch collaborò con altre grandi personalità del rock alternativo, come J. G. Thirlwell, Kim Gordon, Thurston Moore, Nick Cave, Billy Ver Plank, Steven Severin, Robert Quine, Sadie Mae, Rowland S. Howard, Michael Gira, Einstürzende Neubauten, Sonic Youth, Die Haut e Black Sun Productions. Inoltre recitò, scrisse e diresse diversi film underground, a volte collaborando con il regista e musicista Richard Kern. Più recentemente ha pubblicato dei dischi parlati, collaborando con altri musicisti underground, come Exene Cervenka, Henry Rollins, Don Bajema, Hubert Selby Jr. e Emilio Cubeiro. Insieme a vari artisti e sotto la direzione di Cypress Grove ha collaborato a The Jeffrey Lee Pierce Sessions Project (un progetto che fino ad ora ha visto l'uscita di tre album su quattro), in memoria dell'amico e collaboratore Jeffrey Lee Pierce. Il 7 giugno uscirà il suo ultimo disco A Fistful of Desert Blues in collaborazione con Cypress Grove.

« Sono nichilista, antagonista, violenta e orribile, ma non ancora obliterata. »
(Lydia Lunch)

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Dischi Parlati[modifica | modifica wikitesto]

  • Better An Old Demon Than A New God, Giorno Poetry Systems comp. f/ William S. Burroughs, Psychic TV, Richard Hell e altri (1984)
  • The Uncensored, solista (1984)
  • Hard Rock, solista (musicassetta con Michael Gira / Ecstatic Peace, 1984)
  • Oral Fixation, solista (12", 1988)
  • Our Fathers who Aren't in Heaven, con Henry Rollins, Hubert Selby Jr. e Don Bajema (1990)
  • Conspiracy of Women, solista (1990)
  • South of Your Border, con Emilio Cubeiro (1991)
  • POW, solista (1992)
  • Crimes Against Nature, solista raccolta degli altri dischi parlati (Tripple X/Atavistic, 1994)
  • Rude Hieroglyphics, con Exene Cervenka (Rykodisc, 1995)
  • Universal Infiltrators, (Atavistic, 1996)
  • The Devil's Racetrack (2000)
  • Flood Stains, con Juan Azulay (2010)

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

  • She Had Her Gun All Ready, diretto da Vivienne Dick (1978)
  • Guerillere Talks, diretto da Vivienne Dick (1978)
  • Black Box, diretto da Scott e Beth B (1979)
  • Beauty Becomes the Beast, diretto da Vivienne Dick (1979)
  • The Offenders (1979-1980)
  • Liberty's Booty (1980)
  • Subway Riders, diretto da Amos Poe (1981)
  • The Wild World of Lydia Lunch, diretto da Nick Zedd (1983)
  • Like Dawn to Dust, diretto da Vivienne Dick (1983)
  • Vortex, diretto da Scott and Beth B (1983)
  • Submit to Me, diretto da Richard Kern (1985)
  • The Right Side of My Brain, diretto da Richard Kern (1985)
  • Fingered, diretto da Richard Kern (1986)
  • Submit to Me Now, diretto da Richard Kern (1987)
  • Penn & Teller's Invisible Thread (1987)
  • Mondo New York, regia di Harvey Keith (1988)
  • Penn & Teller's BBQ Death Squad (198?)
  • Penn & Teller's Cruel Tricks for Dear Friends (1990)
  • Thanatopsis, diretto da Beth B (1991)
  • Visiting Desire (1996)
  • Power of the Word (1996)
  • Ingannevole è il cuore più di ogni cosa (2004)
  • Kill Your Idols (2004)
  • Psychomentsrum (non rilasciato)
  • Godkiller: Walk Among Us (2010): voce
  • Mutantes: punk, porn, feminism (2011)
  • Autoluminescent (2011)
  • Blanck City (2012)

Scrittrice[modifica | modifica wikitesto]

  • The Right Side of My Brain (1985)
  • Fingered (1986)
  • Paradoxia - A Predator's Diary (1997) [Paradoxia - Diario Di Una Predatrice - Tradotto in Italia da Lec0nte nel 2006]

Compositrice[modifica | modifica wikitesto]

  • The Offenders (1980)
  • Vortex (1983) (con John Lurie, Adele Bertei, Pat Place, Beth B e Scott B)
  • The Right Side of My Brain (1985)
  • Goodbye 42nd Street (1986)
  • Fingered (1986)
  • I Pass for Human (2004)

Sceneggiatrice[modifica | modifica wikitesto]

  • Rome 78 (1978)
  • The Wild World of Lydia Lunch (1983)
  • Penn & Teller's Cruel Tricks for Dear Friends (1987)
  • Put More Blood into the Music (1987)
  • The Gun is Loaded (1988-1989)
  • The Road to God Knows Where (1990)
  • Malicious Intent (1990)
  • The Thunder (1992)
  • Totem of the Depraved (1996)
  • Paradoxia (1998)
  • Kiss My Grits: The Herstory of Women in Punk and Hard Rock (2001)
  • DIY or Die: How to Survive as an Independent Artist (2002)
  • Kill Your Idols (2004)

Narratrice[modifica | modifica wikitesto]

  • American Fame Part 1: Drowning River Phoenix (2004) Cam Archer
  • American Fame Part 2 (2004) Cam Archer

Wild Tigers I Have Known Cam Archer )2005)

Libri[modifica | modifica wikitesto]

  • Adulterers Anonymous (1982 con Exene Cervenka)
  • Incriminating Evidence (1992)
  • Paradoxia: a Predator's Diary (1997)
  • The Gun Is Loaded (2007)
  • Will Work the Drugs (2009)

Fumetti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 12451564 LCCN: n82098226