Lupo I d'Aquitania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lupo I
Duca di Aquitania
In carica 676700
Predecessore Felice
Successore Oddone I
Morte tra il 700 e il 710

Lupo I (... – 700 o 710) fu duca d'Aquitania e duca di Guascogna.

Il ducato di Lupo I è in verde.

Origine[modifica | modifica sorgente]

Nato da nobile famiglia di cui non si hanno notizie.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nell'Ex Miraculis S. Martialis Lemovicensis Episcopi si dice che, al tempo che Ebroino era maggiordomo di palazzo (658-681), Lupo ancora giovane fu accolto a Tolosa, alla corte di Felice d'Aquitania, definito Patrizio di Tolosa e che governava tutte le città sino ai Pirenei e sul popolo dei Vasconi[1].

Forse Lupo I si ribellò all’autorità di Felice nel 673, impossessandosi di Tolosa e di Bordeaux e nello stesso anno si alleò con Paolo di Narbona che, ribellatosi al re dei Visigoti Vamba, si proclamò re di Narbona col nome di Flavio Paolo.

Comunque, alla morte di Felice, Lupo I gli successe, nel titolo e nel governo del ducato[1].

Nell'Ex Miraculis S. Martialis Lemovicensis Episcopi si ricorda un avvenimento in cui Lupo I entrato nella tomba di san Marziale, con l'intenzione di prendere la cintura d'oro, ornata di gemme, del Santo fu colpito al capo con la spada da un certo Procolo, ma fu immediatamente guarito, per intercessione di san Marziale[1].

Dopo la sua morte, gli successe Oddone, che secondo la maggior parte degli storici era il figlio di Boggio e di Santa Oda.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (LA) Rerum Gallicarum et Francicarum Scriptores, tomus tertius: Ex Miraculis S. Martialis Lemovicensis Episcopi , Pag 580

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Fonti primarie[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Duca d’Aquitania e Duca di Guascogna Successore Blason de l'Aquitaine et de la Guyenne.svg
Felice 676–700 Oddone I

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]