Lupara (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lupara
comune
Lupara – Stemma
Lupara – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Molise-Stemma.svg Molise
Provincia Provincia di Campobasso-Stemma.png Campobasso
Amministrazione
Sindaco Pasqualino Morinelli (lista civica) dal 30/03/2010
Territorio
Coordinate 41°46′00″N 14°44′00″E / 41.766667°N 14.733333°E41.766667; 14.733333 (Lupara)Coordinate: 41°46′00″N 14°44′00″E / 41.766667°N 14.733333°E41.766667; 14.733333 (Lupara)
Altitudine 505 m s.l.m.
Superficie 25,87 km²
Abitanti 522[1] (30-11-2013)
Densità 20,18 ab./km²
Comuni confinanti Casacalenda, Castelbottaccio, Civitacampomarano, Guardialfiera, Morrone del Sannio
Altre informazioni
Cod. postale 86030
Prefisso 0874
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 070034
Cod. catastale E748
Targa CB
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti luparesi
Patrono san Nicola
Giorno festivo 6 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Lupara
Posizione del comune di Lupara nella provincia di Campobasso
Posizione del comune di Lupara nella provincia di Campobasso
Sito istituzionale

Lupara è un comune italiano di 538 abitanti (2011) della provincia di Campobasso, in Molise.

Etimologia del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il paese agli inizi dell'anno mille veniva chiamato Luparia. La più ovvia interpretazione di tale denominazione fa risalire il nome alla forte presenza di lupi nell'agro. Un'altra ipotesi fa risalire l'etimologia al nome di un'erba (chiamata appunto "luparia"), ed infine una terza ipotesi fa risalire il nome a "Lup-erc-aria", dal rito pagano in onore del dio Luperco.[senza fonte]

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Castello medioevale[modifica | modifica wikitesto]

Sovrastante il paese con la sua imponenza, l'edificio ha subito vari processi di trasformazione, ma è ancora delineabile l'antica struttura risalente all'anno mille circa, quando ne era in possesso Ugone Marchisio, signore di Lupara e Castelbottaccio.

Chiesa di Santa Maria Assunta[modifica | modifica wikitesto]

Situata in Via del Tempio (che prende nome certamente dalla presenza di antichi insediamenti religiosi antecedenti all'attuale struttura), nella parte alta del paese, ad oggi è inagibile a causa del terremoto che ha colpito il Molise nel 2002.

Chiesa di San Nicola[modifica | modifica wikitesto]

Ristrutturata dopo il terremoto del 2002, la chiesa è ubicata nella piazza principale del paese. Il Masciotta, nei suoi scritti, ritiene che essa sia addirittura antecedente alla chiesa madre, avendo subito numerose modifiche nel corso della storia.

Antico mulino ad acqua[modifica | modifica wikitesto]

Il mulino (in dialetto locale ù m'l'niell') è sito a ridosso dell'area naturalistica denominata "Vallone" ed è in fase di ristrutturazione l'antico ponte che attraversa il vallone e anche il ripristino delle vasche di accumulo, che ne permettevano il funzionamento.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
5 aprile 2005 29 marzo 2010 Giovanni Giacomodonato Lista Civica Sindaco
30 marzo 2010 Pasqualino Morinelli Lista Civica Sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 9 ottobre 2011
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]