Luisana Lopilato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luisana Lopilato
Altezza 168 cm
Misure 92-59-89
Peso 50 kg
Occhi azzurri
Capelli biondi

Luisana Loreley Lopilato de la Torre Bublé (Buenos Aires, 18 maggio 1987) è un'attrice, modella e cantante argentina. È conosciuta per i ruoli nelle serie televisive Chiquititas, Rebelde Way, Alma pirata e Casados con Hijos, nonché come ex membro del gruppo musicale argentino Erreway.

È sposata con il cantante canadese Michael Bublé[1], con il quale ha avuto un figlio, Noah Bublè.

Carriera come attrice e cantante[modifica | modifica sorgente]

Nata da Eduardo e Beatriz Lopilato, è di ascendenze italiane, essendo il bisnonno originario di Muro Lucano.[2] Ha debuttato con la serie 100 % vida e Mi familia es un dibujo nel 1995 e ha continuato lavorando come giovane modella, posando per Motor Oil e partecipando ad una pubblicità di gomme da masticare. Nel 1999, è stata scelta per interpretare Luisana Maza in Chiquititas, una serie popolare creata da Cris Morena. Luisana ha firmato un contratto con Cris Morena Group, incidendo con il cast del programma quattro colonne sonore per ognuna delle stagioni alle quali ha partecipato: Chiqutitas Vol. 5 (1999), Chiqutitas Vol. 6 (2000), Chiquititas Vol. 6 (2001) e Chiquititas: Rincón de luz (2001). Ha ripreso il ruolo di Luisana Maza in Chiquititas, la historia, una miniserie trasmessa nel 2001, e Chiquititas: Rincón de luz, una specie di finale di "Chiquititas" del 2001. Nel 2000 è apparsa nel film Un amor en Moises Ville. Nel 2002, Luisana ha ottenuto il ruolo di Mía Colucci nel 2002-03 nella serie televisiva Rebelde Way, creata da Cris Morena. Ha recitato con Camila Bordonaba, Felipe Colombo e Benjamín Rojas, con loro ha formato il gruppo Pop Rock Erreway con cui ha pubblicato gli album Señales (2002), Tiempo (2003) e Memoria (2004), i quali hanno venduto oltre 5 milioni di copie in tutto il mondo. Señales e Tiempo hanno ottenuto il disco di Platino in Argentina (Señales ha ricevuto inoltre un doppio platino),[3][4] mentre Memoria il disco d'oro. Anche il loro film girato nel 2004 4 Caminos[non chiaro]. Gli Erreway si sono sciolti ufficialmente nel 2005 ma la compilation El disco de Rebelde Way ha segnato il loro ritorno come gruppo. Nel 2006 è stato annunciato che Luisana aveva lasciato gli Erreway e che Camila, Felipe e Benjamin avrebbero fatto il tour in Spagna come un trio chiamato "Erreway en Espana".[5] Fu confermato che Luisana avrebbe registrato un album da solista per la Universal Music Group.[6][7] Dopo Rebelde Way ha firmato con la Pol-Ka, per la quale ha recitato in due telenovelas, Los secretos de papá e Los pensionados.[8] Nel 2005 Lopilato è apparsa in Casados con Hijos, la versione argentina di Sposati... con figli, interpretando il ruolo in origine interpretato da Christina Applegate: è stata candidata ad un Martín Fierro Award come migliore attrice non protagonista. Ha poi lavorato con Cris Morena in Alma Pirata, come protagonista, insieme a Benjamín Rojas, Mariano Martínez e Nicolás Vázquez. Nel 2007, Luisana è stata ospite dei Los Premios MTV Latinoamérica, MTV Awards latini, con l'ex Miss Colombia Valerie Domínguez. È stata candidata nuovamente come migliore attrice non protagonista dai Premios ACE (Argentina) per il suo ruolo nello spettacolo teatrale Arlequín ed è apparsa nella commedia televisiva nominata ai Martín Fierro Award El Capo. È stata scelta dalla rivista Gente come "La faccia dell'anno".[9] Luisana ha recitato con Rodrigo González e Sabrina Garciarena nel 2008 per la telenovela "Encandilados", fatta specialmente per telefoni cellulari,[10] ed ha interpretato il ruolo di protagonista nello spettacolo teatrale "La Cenicienta" con Rodrigo Guirao Díaz.[11] Dal 2008 al 2009, ha interpretato insieme a Gabriel Goity, Rodrigo Guirao Díaz, l'ex compagna negli Erreway Camila Bordonaba, Elías Viñoles e il fratello Darío nella serie "Atracción x4".[12] I protagonisti insieme formarono un gruppo, pubblicando in tutto due album che non ottennero il successo che desideravano. Luisana ha anche cantato i cori per una serie di brani inediti. Nel 2009, è protagonista con Nicolás Cabré e Gimena Accardi nel film "Papá por un día"[13]. Il film d'animazione "Plumíferos", completato nel 2008, è uscito due anni dopo, durante il febbraio del 2010. L'attrice dà la voce a 'Feifi', una bella canarina che riesce a scappare dalla gabbia di un uomo magnate d'affari delle reti di computer (Sr. Puertas) e proverà a cominciare una nuova vita in libertà come un uccello normale. Si troverà davanti però a qualcosa che non conosce, con diversi pericoli che affronterà insieme agli amici.[14] Nel 2010 Luisana finisce con grande successo la serie su El Trece "Alguien que me quiera", nella quale interpreta 'Bianca Rivera', una giovane donna dolce e sensibile che deve lottare e soffrire molto per amore. Nel 2011 Luisana Lopilato recita a fianco di Juan Gil Navarro negli ultimi episodi della miniserie contro la violenza sulle donne 'Maltatadas'. Inoltre nel 2013 Luisana ha condotto le due serate dedicate al cinema argentino in Brasile. Infine nel 2014 luisana ha recitato nella serie tv una buona stagione, una serie trasmessa in prima serata su Rai uno

Carriera come solista[modifica | modifica sorgente]

Per quanto riguarda il canto, Luisana ha dichiarato che pensa di cantare soltanto nel campo recitazione, ovvero interpretare il ruolo di una cantante; l'attrice preferisce dunque concentrarsi sulla carriera da attrice.[15]

Carriera come modella[modifica | modifica sorgente]

Luisana Lopilato è stata il volto principale per la marca di intimi Promesse dall'estate del 2006 all'inverno del 2010. Ha lavorato anche per la società di abbigliamento 47 street con la partecipazione di Camila Bordonaba e Benjamin Rojas anch'essi membri del gruppo musicale Erreway, ma ha lasciato il progetto nel 2009 per motivi professionali. Ha anche fatto diverse pubblicità nel suo paese, l'Argentina e in Israele e ha dovuto rifiutarne altri in Spagna a causa dei troppi impegni. Ha lavorato anche per Coca Cola, Axe, Gottex e Gillette, per la marca di lingerie Marcela Koury e per i prodotti L'Oréal Elvive.

Luisana è nota per la sua bellezza, apparendo in varie classifiche delle 100 donne più sexy al mondo: per esempio, nel 2011 il sito di FHM l'ha scelta come undicesima[16].

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Ha avuto una lunga relazione di 5 anni e mezzo con il collega, attore e cantante Felipe Colombo, suo primo amore, conosciuto sul set di Chquititas. Si sono lasciati nel 2004.

H avuto diverse altre relazioni con Mariano Martinez, Juan Monaco, e infine si è sposata nel 2011 con il cantante canadese Micheal bublè, dal quale, il 27 agosto 2013 ha avuto Noah.È amica di Benjamin Rojas , Rodrigo Diaz e è anche molto amica di Camila Bordonaba. Da alcune ricerche sembra che Luisana e Felipe siano rimasti in ottimi contatti, dichiarando che lui l'adora.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Film[modifica | modifica sorgente]

Videoclip[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Michael Bublé ha sposato Luisana Lopilato in Cinetvmania.it. (archiviato dall'url originale l'8 luglio 2012).
  2. ^ Mariani. Scelzo, murolucano.eu, 4-11-2011. URL consultato il 28-10-2012.
  3. ^ Discos de Oro y Platino: Erreway, Tiempo by CAPIF (15–04–03)
  4. ^ Discos de Oro y Platino: Erreway, Señales by CAPIF (29–07–02)
  5. ^ Erreway in Spain: Tour 2007 by Luisana.net
  6. ^ Luisana: Recording Album!
  7. ^ Exclusive: Luisana Lopilato in a recording studio
  8. ^ (ES) Leonardo Ibáñez, Luisana Lopilato: A esta chica, Suar le echó el ojo in Gente, 24 novembre 2003. URL consultato il 21 dicembre 2013.
  9. ^ Gente chose Lopilato the Celebrity of the Year
  10. ^ Luisana Lopilato has taken over the celphones soap opera world
  11. ^ Luisana Lopilato attends "La Cenicienta" premiere with Rodrigo Guirao Díaz
  12. ^ The new fiction of Tinelli
  13. ^ Papá por un Día — Filmando
  14. ^ Plumíferos: the first Argentine movie in 3D
  15. ^ Luisana Lopilato: "La convivencia con Michael es increíble"
  16. ^ 11.Luisana Lopilato fhm.es

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]