Luisa Maria Anna di Borbone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Louise Marie
Légitimée de France
Mademoiselle de Tours
Nome completo Louise Marie Anne de Bourbon,
Légitimée de France
Nascita Saint-Germain-en-Laye, Francia, 18 novembre 1674
Morte Bourbon-l'Archambault, France, 15 settembre 1681
Padre Luigi XIV
Madre Françoise-Athénaïs di Montespan

Luisa Maria Anna di Borbone, Légitimée de France, Mademoiselle de Tours (Saint-Germain-en-Laye, 18 novembre 1674Bourbon-l'Archambault, 15 settembre 1681), fu la figlia illegittima di Luigi XIV di Francia e della sua più famosa Maîtresse-en-titre, Madame de Montespan. Morì nell'infanzia.


Biografia[modifica | modifica sorgente]

Luisa Maria Anna di Borbone nacque al Castello di Saint-Germain-en-Laye il 18 novembre 1674. Era la terza figlia femmina della coppia e il loro quinto figlio. Fu legittimata da suo padre Luigi XIV nel gennaio 1676 all'età di quasi due anni. I suoi genitori la soprannominarono affettuosamente Toutou dopo il suo titolo.

Dopo la sua nascita, la sua cura fu affidata nelle mani di Madame Scarron che si era preso cura dei suoi fratelli maggiori in una casa comprata per loro dal padre sulla Rue de Vaugirard, poi nei sobborghi di Parigi. Nota come Louise Marie, nacque dopo la separazione ufficiale di Madame de Montespan e del suo legale marito.

Dopo la sua legittimazione nel 1676, ottenne la denominazione di Mademoiselle de Tours dalla città di Tours in Francia. Crescendo a Parigi, era adorata dalla sua sorella maggiore Luisa Francesca, che era nota come Mademoiselle de Nantes. Circa tre anni dopo la sua nascita, fu raggiunta da un'altra sorella, Francesca Maria - futura moglie di Filippo d'Orléans Régent di Francia. Poi nel 1678 il suo ultimo fratello nacque a Clagny, Luigi Alessandro. Gli ultimi due furono resi legittimi nel novembre 1681.

Fu nota come Mademoiselle de Tours fino alla sua morte prematura nel 1681, all'età di sette anni.

Morì a Bourbon-l'Archambault. Suo padre che era al Fontainebleau ordinò che la sua amata figlia fosse sepolta nella tomba del Duchi di Borbone.

Dopo la sua morte, scrivendo al duc du Maine, sua madre disse:

Non ti parlo del mio dolore, sei per natura troppo buono per non averlo sperimentato di persona. Come per Mademoiselle de Nantes, lo ha provato così duramente come se avesse vent'anni ed ha ricevuto le visite della Regina e di Madame la Dauphine

[1]

Sua madre, si disse, sia stata duramente colpita dalla sua morte da essere incapace di partecipare ai funerali della bambina, che avvennero quattro giorni dopo la sua morte, come conseguenza di venire altrimenti impegnata con la reclusione del duc de Lauzun.

Fratelli[modifica | modifica sorgente]

Fratelli e Famiglia
Nome Nascita Morte Note
Fratelli pieni - da Françoise-Athénaïs de Rochechouart de Mortemart, marquise de Montespan (5 ottobre 1641 - 27 maggio 1707)
Luisa Francesca di Borbone fine marzo 1669 23 febbraio 1672
Luigi Augusto di Borbone, duc du Maine 31 marzo 1670 14 maggio 1736 Legittimato il 20 dicembre 1673. Tenne numerosi uffici, di cui: Colonel-Général des Suisses et des Grisons, Governatore della Linguadoca, Général des Galères, e Grand-Maître de l'Artillerie. Fu anche duc d'Aumale, comte d'Eu e prince de Dombes. Ebbe figli da Anna Luisa Benedetta di Borbone-Condé. Fondatore del Casato di Borbone-du Maine.
Luigi Cesare di Borbone, comte de Vexin, abbé de Saint-Denis et de Saint-Germain-des-Prés 20 giugno 1672 10 gennaio 1683 Legittimato il 20 dicembre 1673.
Luisa Francesca di Borbone, Mlle de Nantes, duchesse de Bourbon, princesse de Condé 1 giugno 1673 16 giugno 1743 Legittimata il 20 dicembre 1673. Sposò Louis de Bourbon, duc d'Enghien, (poi duc de Bourbon, ed in seguito prince de Condé). Ebbe figli.
Luisa Maria Anna di Borbone, Mlle de Tours 12 novembre 1674 15 settembre 1681 Legittimata nel gennaio 1676.
Francesca Maria di Borbone, Mlle de Blois, duchesse d'Orléans 9 febbraio 1677 1 febbraio 1749 Legittimata nel novembre 1681. Sposò Filippo d'Orléans, duc de Chartres, (poi duc d'Orléans), il Reggente di Francia sotto Luigi XV. ebbe figli.
Luigi Alessandro di Borbone, comte de Toulouse 6 giugno 1678 1 dicembre 1737 Legittimato il 22 novembre 1681. Tenne numerosi uffici, di cui: Ammiraglio di Francia, Governatore della Guienna, Governatore della Bretagna, e Grand-Veneur de France. Fu anche duc de Damville, de Rambouillet et de Penthièvre. ebbe figli. Fondatore del Casato di Borbone-Toulouse.
Fratellastri paterni legittimi - da Marie-Thérèse d'Autriche, Infanta di Spagna, Regina di Francia e di Navarra (20 settembre 1638 - 30 luglio 1683)
Luigi di Francia, le Grand Dauphin 1 novembre 1661 14 aprile 1711 Fils de France. Delfino di Francia (1661–1711). Ebbe figli. Padre di Luigi, duc de Bourgogne (poi Delfino di Francia), Filippo, duc d'Anjou (in seguito Re di Spagna) e Carlo, duc de Berry. Nonno di Luigi, duc d'Anjou (in seguito Delfino, e poi Re di Francia)
Principessa Anna Elisabetta di Francia 18 novembre 1662 30 dicembre 1662 Fille de France. Morì nell'infanzia.
Principessa Maria Anna di Francia 16 novembre 1664 26 dicembre 1664 (?) Fille de France. Morì nell'infanzia o diventò Luisa Maria Teresa (La Monaca Nera di Moret).
Principessa Maria Teresa di Francia, Madame Royale 2 gennaio 1667 1 marzo 1672 Fille de France. Nota come Madame Royale e la Petite Madame
Filippo Carlo di Francia duc d'Anjou 5 agosto 1668 10 luglio 1671 Fils de France.
Luigi Francesco di Francia, duc d'Anjou 14 giugno 1672 4 novembre 1672 Fils de France. Died in infancy.
Fratellastri paterni illegittimi - da Louise-Françoise de La Baume Le Blanc, duchesse de La Vallière et de Vaujours (6 agosto 1644 - 6 giugno 1710)
Carlo di Borbone 19 dicembre 1663 15 luglio 1665 Non legittimato.
Filippo di Borbone 7 gennaio 1665 1666 Non legittimato.
Maria Anna di Borbone, Mlle de Blois, duchesse de La Vallière, princesse de Conti 2 ottobre 1666 3 maggio 1739 Legittimata il 14 maggio 1667. Sposò Luigi Armando di Borbone, prince de Conti.
Luigi di Borbone, comte de Vermandois 3 ottobre 1667 18 novembre 1683 Legittimato il 20 febbraio 1669. Tenne l'ufficio di Ammiraglio di Francia.
Fratellastri paterni illegittimi - da Claude de Vin, Mademoiselle des Oeillets (c. 1637 - 18 maggio 1687)
Louise de Maisonblanche 1676 12 September 1718 In 1696 she married Bernard de Prez, Baron de La Queue. [1]
by Marie Angelique de Scorailles, Duchessa di Fontanges (1661 - 28 giugno 1681)
maschio 1681 1681
Fratellastri materni illegittimi - da Louis Henri de Pardaillan de Gondrin, Marchese di Montespan (1640 - 1 dicembre 1691)
Marie-Christine de Pardaillan de Gondrin 1663 1675 morì nell'infanzia.
Louis Antoine de Pardaillan de Gondrin, marquis d'Antin, Gondrin e Montespan poi duc d'Antin Paris, 5 settembre 1665 Paris, 2 novembre 1736 sposò Julie Françoise de Crussol d'Uzès ed ebbe figli.

Titoli ed appellativi[modifica | modifica sorgente]

Antenati[modifica | modifica sorgente]

Luisa Maria Anna di Borbone Padre:
Luigi XIV di Francia
Nonno paterno:
Luigi XIII di Francia
Bisnonno paterno:
Enrico IV di Francia
Trisnonno paterno:
Antonio di Borbone-Vendôme
Trisnonna paterna:
Giovanna III di Navarra
Bisnonna paterna:
Maria de' Medici
Trisnonno paterno:
Francesco I de' Medici
Trisnonna paterna:
Giovanna d'Austria
Nonna paterna:
Anna d'Asburgo
Bisnonno paterno:
Filippo III di Spagna
Trisnonno paterno:
Filippo II di Spagna
Trisnonna paterna:
Anna d'Asburgo
Bisnonna paterna:
Margherita d'Austria-Stiria
Trisnonno paterno:
Carlo II d'Austria
Trisnonna paterna:
Maria Anna di Wittelsbach
Madre:
Françoise-Athénaïs di Montespan
Nonno materno:
Gabriel de Rochechouart-Mortemart
Bisnonno materno:
Gaspard de Rochechouart-Mortemart
Trisnonno materno:
René de Rochechouart-Mortemart
Trisnonna materna:
Jeanne de Saulx de Tavannes
Bisnonna materna:
Louise de Maure
Trisnonno materno:
Charles de Maure
Trisnonna materna:
Diane de Pérusse des Cars
Nonna materna:
Diana de Grandseigne
Bisnonno materno:
Jean de Grandseigne
Trisnonno materno:
Pierre de Grandseigne
Trisnonna materna:
Françoise Baillard
Bisnonna materna:
Catherine de La Béraudière
Trisnonno materno:
François de La Béraudière
Trisnonna materna:
Anne Adrienne Frotier

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Athénaïs: The Real Queen of France by Lisa Hilton, p. 201
  2. ^ ib. Spanheim, Ézéchiel, pp. 100-105, 323-327.