Luis Antonio Tagle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luis Antonio Gokim Tagle
cardinale di Santa Romana Chiesa
Luis Antonio Cardinal Tagle 11 Feb 2013.jpg
Coat of arms of Luis Antonio Tagle.svg
Dominus est
Titolo Cardinale presbitero di San Felice da Cantalice a Centocelle
Incarichi attuali Arcivescovo di Manila
Nato 21 giugno 1957 (57 anni) a Manila
Ordinato presbitero 27 febbraio 1982 dal vescovo Felix Paz Perez
Consacrato vescovo 12 dicembre 2001 dal cardinale Jaime Lachica Sin
Elevato arcivescovo 13 ottobre 2011
Creato cardinale 24 novembre 2012 da papa Benedetto XVI

Luis Antonio Gokim Tagle (Manila, 21 giugno 1957) è un cardinale e arcivescovo cattolico filippino, dal 13 ottobre 2011 32º arcivescovo metropolita di Manila.

Firma del cardinale Tagle

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Formazione e ministero sacerdotale[modifica | modifica wikitesto]

Nativo della capitale filippina, dopo le scuole primarie frequenta il Seminario di San Giuseppe nella sua città, dove studia filosofia, per poi iscriversi successivamente all'Università Ateneo de Manila dove segue gli studi di teologia. Il 27 febbraio 1982 è ordinato sacerdote e incardinato nell'arcidiocesi di Manila dall'allora vescovo di Imus Felix Paz Perez.

Dal 1987 al 1991 è negli Stati Uniti d'America, dove frequenta la prestigiosa Università Cattolica d'America e ottiene il dottorato in teologia. Direttore spirituale e poi rettore del seminario della diocesi di Imus, dal 1985 al 1992 si trasferisce a Roma, per approfondire gli studi.

Nel 1997 entra a far parte della Commissione teologica internazionale: è considerato «una delle voci più rappresentative del pensiero teologico asiatico»[1]. Dal 1998 è parroco della cattedrale di Imus.

Vescovo di Imus[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 ottobre 2001 papa Giovanni Paolo II lo nomina vescovo di Imus. Riceve la consacrazione episcopale il successivo 12 dicembre per l'imposizione delle mani del cardinale Jaime Lachica Sin, all'epoca arcivescovo di Manila, co-consacranti i vescovi Manuel C. Sobreviñas e Pedro D. Arigo.

Nel 2005 è il vescovo più giovane a prendere parte al sinodo sull'Eucaristia: nonostante questo è eletto nel consiglio post-sinodale[1]. Durante il suo episcopato a Imus rivolge la sua attenzione particolarmente ai giovani, che lo chiamano vescovo Chito, illustrando ogni settimana le letture in un video trasmesso su internet[1]. Nel 2009 la diocesi di Imus ospita il primo incontro dei giovani asiatici, una versione continentale della Giornata mondiale della gioventù[1].

Arcivescovo di Manila e cardinale[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 ottobre 2011 papa Benedetto XVI, dopo l'accettazione delle dimissioni per raggiunti limiti d'età del cardinale Gaudencio Rosales, lo nomina arcivescovo metropolita di Manila. Il 18 settembre 2012 è nominato padre sinodale della XIII assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi. Benedetto XVI lo crea cardinale presbitero di San Felice da Cantalice a Centocelle nel concistoro ordinario pubblico del 24 novembre 2012.

Nel febbraio 2014, su "espresso invito" del cardinale Angelo Scola nel contesto della proposta pastorale "Il campo è il mondo", incontra a Milano il clero e il laicato ambrosiano e celebra una messa in Duomo, alla quale partecipano circa 20000 rappresentanti della numerosa comunità filippina presente in Italia.[2][3][4]

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Gran Priore per le Filippine dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme - nastrino per uniforme ordinaria Gran Priore per le Filippine dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Luis Antonio Tagle Gokim, An Easter People: Our Christian Vocation to be Messengers of Hope, a cura di Mary Ann Charity B. Durano, Jesuit Communications Foundation, 2003, pp. 141, ISBN 9710305115.
  • (EN) Luis Antonio Tagle Gokim, Easter People: Living Community, Orbis Books, 2005, pp. 125, ISBN 1570755965.
  • Luis Antonio Tagle Gokim, Gente di Pasqua. La comunità cristiana, profezia di speranza in Le nuove caravelle, EMI, 2013, pp. 144, ISBN 9788830721081.
  • Luis Antonio Tagle Gokim, Raccontare Gesù. Parola - Comunione - Missione in Cammini dello Spirito, EMI, 2014, pp. 64, ISBN 9788830720985.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Luis Antonio Antonio Tagle arcivescovo di Manila, Avvenire 14 ottobre 2011, p. 21
  2. ^ Annamaria Braccini, Il cardinale Tagle: «Non dimentichiamoci mai del Signore e dei fratelli» in IncrociNews, 23 febbraio 2014. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  3. ^ Ventimila filippini in Duomo per la messa del cardinale Tagle in Corriere.it, http://milano.corriere.it, 23 febbraio 2014. URL consultato il 27 febbraio 2014.
  4. ^ Ventimila filippini alla Messa celebrata dal cardinale Tagle a Milano in Radio vaticana, http://it.radiovaticana.va, 23 febbraio 2014. URL consultato il 27 febbraio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Imus Successore BishopCoA PioM.svg
Manuel Sobreviñas 22 ottobre 2001 - 13 ottobre 2011 Reynaldo Gonda Evangelista
Predecessore Arcivescovo di Manila Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Gaudencio Rosales dal 13 ottobre 2011 in carica
Predecessore Cardinale presbitero di San Felice da Cantalice a Centocelle Successore CardinalCoA PioM.svg
Stephen Kim Sou-hwan dal 24 novembre 2012 in carica

Controllo di autorità VIAF: 51085495 LCCN: n2004106186