Luigi di Guisa (1555-1588)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guisa
Duchi di Guisa
Armoiries ducs de Guise.svg

Claudio I (1528-1550)
Figli
  • Maria (1515 - 1560)
  • Francesco (1519 - 1563)
  • Luisa (1520 - 1542)
  • Renata (1522 - 1602)
  • Carlo (1524 - 1574)
  • Claudio (1526 - 1573)
  • Luigi (1527 - 1578)
  • Filippo (1529 - 1529)
  • Pietro (1530 - poco dopo)
  • Antonietta (1531 - 1561)
  • Francesco (1534 - 1563)
  • Renato (1536 - 1566)
Francesco I (1550-1563)
Figli
  • Enrico I (1550 - 1588)
  • Caterina Maria (1552 - 1596)
  • Carlo (1554 - 1611)
  • Luigi (1555 - 1588)
  • Antonio (1557 - 1560)
  • Francesco (1558 - 1573)
  • Massimiliano (1562 - 1567)
Enrico I (1563-1588)
Figli
  • Carlo I (1571 - 1640)
  • Caterina (1573 - 1573)
  • Luigi (1575 - 1621)
  • Carlo (1576)
  • Maria (1577 - 1582)
  • Claudio (1578 - 1657)
  • Caterina (1579)
  • Cristina (1580)
  • Francesco (1581 - 1582)
  • Renata (1585 - 1626)
  • Giovanna (1586 - 1638)
  • Luisa Margherita (1588 - 1631)
  • Francesco Alessandro (1589 - 1614)
Carlo I (1588-1640)
Figli
  • Francesco (1612 - 1639)
  • Enrico (1614 - 1664)
  • Maria (1615 - 1688)
  • Carlo Luigi (1618 - 1637)
  • Francesco Renato (1621 - 1682)
  • Luigi (1622 - 1654)
  • Ruggero (1624 - 1653)
Enrico II (1640-1664)
Luigi Giuseppe I (1664-1671)
Figli
Francesco Giuseppe (1671-15675)
Maria I (1675-1688)
Modifica
Luigi di Guisa (1555-1588)

Luigi di Guisa, noto come Luigi II Cardinale di Guisa (Dampierre, 6 luglio 1555Blois, 24 dicembre 1588), era il terzo figlio di Francesco I di Guisa Duca di Guisa e di Anna d'Este.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Fu creato Arcivescovo di Reims nel 1574, succedendo a suo zio il cardinale Carlo. Il 21 febbraio 1578 divenne cardinale e prese il titolo di cardinale di Guisa, succedendo a suo zio Luigi I. Fu poi legato papale ad Avignone e creato cavaliere dell'Ordine dello Spirito Santo da Enrico III di Francia.

La sua dedizione alla causa del fratello Enrico di Guisa e la sua intransigenza nei confronti del potere reale gli costarono il favore di Enrico III: per ordine del re il cardinale fu ucciso nel castello di Blois poco dopo il fratello.

Controllo di autorità VIAF: 102373899

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie