Luigi di Borbone (1438-1482)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Vescovo}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Ducato di Borbone
Capetingi di Clermont
Blason comte fr Clermont (Bourbon).svg

Luigi I
Figli
Pietro I
Figli
Luigi II
Figli
Giovanni I
Figli
Carlo I
Figli
Giovanni II
Carlo II
Pietro II
Figli
Susanna
Carlo III
Modifica
Luigi di Borbone

Luigi di Borbone (1438Liegi, 1482) è stato un vescovo di Liegi.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era figlio del duca Carlo I di Borbone e di Agnese di Borgogna.

Venne allevato dal duca Filippo III di Borgogna che lo sostenne per dieci anni negli studi presso l'Università di Lovanio[1].

A diciotto anni ricevette per volere di papa Callisto III il vescovato di Liegi, territorio conteso tra il Regno di Francia e il Ducato di Borgogna.

Ebbe quattro figli illegittimi da Katharina von Egmont[2]:

  • Pierre de Bourbon (1464-1527), Barone di Busset;
  • Louis (1465-1500);
  • Jacques (1466-1537), Gran Priore dei Gesuiti di Francia.

Nel 1469 Luigi venne deposto dagli abitanti di Liegi, alleati di Luigi IX di Francia. Filippo III allora prese le armi e ottenne la vittoria il 20 ottobre 1465 a Montenaken. Il trattato di pace con la città di Liegi venne firmata la pace che prevedeva il riconoscimento della sovranità della Francia sul vescovato e il ritorno di Luigi al suo ruolo di principe-vescovo, avvenuta il 19 settembre 1465.

Le forze borgognone però non si arresero e su ordine di Carlo I di Borgogna riuscirono il 28 ottobre 1467 a sconfiggere Liegi e i francesi.

Il 20 agosto 1468 si riunirono a Bruxelles un emissario di papa Paolo II, Carlo il Temerario e Luigi di Borbone, che ottenne di rimanere a Liegi.

Dopo una ribellione della popolazione di Liegi, la città fu completamente distrutta il 30 ottobre 1468 dalle truppe di Luigi XI e Carlo il Temerario, ora riconciliati.

Nel 1477 la pace di Saint-Jacques stabilì la neutralità del vescovato.

Luigi venne assassinato nel 1482 da William de La Marck: la sua morte viene narrata nel romanzo di Sir Walter Scott Quentin Durward del 1823.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Richard Vaughan (1970), Philip the Good, p. 123
  2. ^ Capet 22

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]