Luigi II d'Assia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
GrossHerzogKrone.png
Luigi II d'Assia
Luigi II d'Assia
Ritratto di Luigi II d'Assia
Granduca d'Assia
Predecessore Luigi I
Successore Luigi III
Nome completo Luigi d'Assia
Nascita Darmstadt, 26 dicembre 1777
Morte Darmstadt, 16 giugno 1848
Casa reale Assia-Darmstadt
Padre Luigi I d'Assia
Madre Luisa d'Assia-Darmstadt
Consorte Guglielmina di Baden

Luigi II d'Assia (Darmstadt, 26 dicembre 1777Darmstadt, 16 giugno 1848) fu Granduca d' Assia e del Reno dal 1830 sino alla sua morte.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Luigi era il figlio maggiore del granduca Luigi I d'Assia (1753-1830) e di sua moglie Luisa d'Assia-Darmstadt (1761-1829), figlia del principe Giorgio Guglielmo d'Assia-Darmstadt.

Egli iniziò i propri studi a Lipsia ove rimase sino al 1795.

Tornato in patria, sposò Guglielmina di Baden, figlia del principe eredtiario Carlo Luigi di Baden, il 19 giugno 1804 a Karlsruhe. In quello stesso anno presenziò su invito all'incoronazione di Napoleone I ad imperatore a Parigi. Dopo la morte del padre nel 1806, Luigi ottenne il titolo di Granduca ereditario e partecipò ai concordati di Erfurt e al Congresso di Vienna. Partecipò quindi all'incoronazione di Luigi XVIII di Francia restaurato al governo dello stato francese dopo l'esperienza napoleonica.

Il principe venne ufficialmente incoronato il 6 aprile 1830 a Darmstadt. Egli si preoccupò come prima cosa di saldare i propri debiti che non era stato possibile risolvere in precedenza a causa dei continui conflitti. Egli, d'accordo con il primo ministro Karl du Thil, continuò l'opera di riforma dello stato iniziata dal padre.

Con la rivoluzione del 5 marzo 1848 venne costretto ad assumere suo figlio Luigi come coreggente e successivamente a cedergli il trono. Egli morì ad ogni modo il 16 giugno di quello stesso anno e Luigi III poté assurgere al trono ufficialmente.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Gran Maestro dell'Ordine del Leone d'Oro - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine del Leone d'Oro
Gran Maestro dell'Ordine di Luigi d'Assia - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine di Luigi d'Assia

Antenati[modifica | modifica sorgente]

Luigi II d'Assia Padre:
Luigi I d'Assia
Nonno paterno:
Luigi IX d'Assia-Darmstadt
Bisnonno paterno:
Luigi VIII d'Assia-Darmstadt
Trisnonno paterno:
Ernesto Luigi d'Assia-Darmstadt
Trisnonna paterna:
Dorotea Carlotta di Brandeburgo-Ansbach
Bisnonna paterna:
Carlotta di Hanau-Lichtenberg
Trisnonno paterno:
Giovanni Reinardo III di Hanau-Lichtenberg
Trisnonna paterna:
Dorotea Federica di Brandeburgo-Ansbach
Nonna paterna:
Carolina del Palatinato-Zweibrücken-Birkenfeld
Bisnonno paterno:
Cristiano III del Palatinato-Zweibrücken
Trisnonno paterno:
Cristiano II del Palatinato-Zweibrücken-Birkenfeld
Trisnonna paterna:
Caterina Agata di Rappoltstein
Bisnonna paterna:
Carolina di Nassau-Saarbrücken
Trisnonno paterno:
Ludovico Kraft di Nassau-Saarbrücken
Trisnonna paterna:
Filippa Enrichetta di Hohenlohe-Langenburg
Madre:
Luisa d'Assia-Darmstadt
Nonno materno:
Giorgio Guglielmo d'Assia-Darmstadt
Bisnonno materno:
Luigi VIII d'Assia-Darmstadt
Trisnonno materno:
Ernesto Luigi d'Assia-Darmstadt
Trisnonna materna:
Dorotea Carlotta di Brandeburgo-Ansbach
Bisnonna materna:
Carlotta di Hanau-Lichtenberg
Trisnonno materno:
Giovanni Reinardo III di Hanau-Lichtenberg
Trisnonna materna:
Dorotea Federica di Brandeburgo-Ansbach
Nonna materna:
Maria Luisa Albertina di Leiningen-Dagsburg-Falkenburg
Bisnonno materno:
Cristiano Carlo Rainardo di Leiningen-Dagsburg
Trisnonno materno:
Giovanni Carlo Augusto di Leiningen-Dagsburg
Trisnonna materna:
Giovanna Maddalena di Hanau-Lichtenberg
Bisnonna materna:
Caterina Polissena di Solms-Rödelheim
Trisnonno materno:
Luigi di Solms-Rödelheim
Trisnonna materna:
Carlotta Sibilla di Ahlefeldt

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Granduca d'Assia e del Reno Successore
Luigi I 1830 - 1848 Luigi III

Controllo di autorità VIAF: 42226393

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie