Luigi Gonzaga (1611-1636)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luigi Gonzaga
Principe di Castiglione e Marchese di Medole
Gonzaga.png
In carica 16161636
Predecessore Francesco Gonzaga
Successore Ferdinando I Gonzaga
Nascita Castiglione, 1611
Morte Palermo, 22 febbraio 1636
Dinastia Gonzaga
Padre Francesco Gonzaga
Madre Bibiana Von Pernstein
Consorte Laura del Bosco Ventimiglia
Figli Bibiana
Francesco
Giovanna
Luigia

Luigi Gonzaga (Castiglione delle Stiviere, 1611Palermo, 22 febbraio 1636) è stato un nobile italiano, principe di Castiglione e marchese di Medole.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Francesco Gonzaga e di Bibiana Von Pernstein[1] alla morte del padre divenne principe di Castiglione a soli sei anni e fu affidato alla tutela dello zio Cristierno marchese di Solferino e al cugino cardinale Teodoro Trivulzio, figlio di Caterina Gonzaga di Castel Goffredo.

La reggenza si rivelò subito difficile soprattutto nei confronti dei medolesi, alcuni dei quali furono imprigionati da Cristierno a seguito di una fallita ribellione. Iniziarono anche dispute con il duca di Mantova Ferdinando, intenzionato a revocare la tutela dei minori per impossessarsi del feudo. Scoppiarono liti anche tra i due tutori tant'è che nel 1618 arrivò a Castiglione un commissario cesareo mandato dall'imperatore che fallì nella missione. La vertenza si concluse nel 1619. Iniziarono anche malcontenti della popolazione di Solferino nei confronti di Cristierno per alcune gabelle loro imposte e nel 1620 fu la volta di Medole.

Nel 1621 Luigi e il fratello minore Ferdinando furono inviati ad Ingolstadt in Baviera per compiere i loro studi e Gridonia Gonzaga diventò tutrice dei minori. Nel 1628 Luigi fece rientro a Castiglione e nel 1629 a diciotto anni divenne possessore dei suoi feudi. Si trasferì quindi a Roma dove conobbe Laura del Bosco Ventimiglia (1610-1664), figlia di Vincenzo, duca di Misilmeri, che sposò a Palermo nel gennaio 1630. In quel periodo si diffuse la peste anche nella zona di Castiglione e Mantova il 18 luglio 1630 cadde nella mani delle truppe imperiali e fu saccheggiata.

Nel 1635 ritornò con la moglie a Palermo dopo aver messo la reggenza del principato nella mani del cardinale Teodoro Trivulzio. Colpito da malattia morì il 22 febbraio 1636.

Alla sua morte divenne principe di Castiglione il fratello Ferdinando I.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Luigi e Laura ebbero quattro figli:

  • Bibiana (1633-1633);
  • Francesco (1634-1636);
  • Giovanna (1635-1695), sposò il principe Carlo II Doria del Carretto, duca di Tursi e principe di Avella;
  • Luigia (1636-1640).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gonzaga 2

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Bartolomeo Arrighi, Storia di Castiglione delle Stiviere sotto il dominio dei Gonzaga, Mantova, 1853.
  • Massimo Marocchi, I Gonzaga di Castiglione delle Stiviere. Vicende pubbliche e private del casato di San Luigi, Verona, 1990.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Principe di Castiglione e marchese di Medole Successore Coat of arms of the House of Gonzaga (1433).svg
Francesco Gonzaga 1616-1636 Ferdinando I Gonzaga