Luigi Bellincioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campanile della pieve di San Verano a Peccioli

Luigi Bellincioni (Pontedera, 1º gennaio 1842Firenze, 24 marzo 1929) è stato un architetto italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Pontedera nel 1842, fu aiuto ingegnere delle Ferrovie Toscane e consigliere provinciale a Pisa. Formatosi a Firenze, fu allievo di Giuseppe Michelacci e Felice Francolini. Dal 1888 fece parte della Commissione per la conservazione dei monumenti e delle antichità della Provincia di Pisa. Molto attivo nella zona della Valdera, si dedicò in modo particolare alla progettazione di campanili ed alla costruzione di cinema e teatri. La sua opera si ispira al classicismo rinascimentale, cui si avvicina con un approccio eclettico aperto alle influenze di altri stili architettonici.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Galleria immagini[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • C. Cresti-L. Zangheri, Architetti ed ingegneri nella Toscana dell'Ottocento, Uniedit, Firenze 1978, pp. 21-22.
  • Scheda su Luigi Bellincioni, in Guida agli archivi di architetti e ingegneri del Novecento in Toscana, a cura di E. Insabato, C. Ghelli, Edifir, Firenze 2007, pp. 50-53.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie