Ludoteca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il termine Ludoteca è usato secondo varie accezioni, ma nel senso più proprio designa un luogo destinato al gioco e al divertimento, spesso di proprietà pubblica, che sia gestito da educatori professionisti, educatori del tempo libero, animatori ludici o insegnanti.

Una ludoteca è un luogo protetto e stimolante per esperienze di socializzazione e amicizia che offre la possibilità di conoscere e utilizzare una grande quantità di giocattoli, difficilmente a disposizione di un singolo. Riveste una funzione educativa e aggregativa, in quanto spazio di ritrovo con finalità ricreative, di apprendimento e culturali. Può anche essere inserita in contesti pedagogici più ampi, collegata ad altri servizi sociali come la scuola.

I giochi a disposizione possono essere molteplici, frutto di acquisti pubblici o di donazioni.

Definizione del servizio[modifica | modifica sorgente]

Il Seminario Nazionale di Studio svolto nel 1985 a Ischia, organizzato dal C.I.G.I. (Comitato Italiano Gioco Infantile) e dal Centro Internazionale per la Documentazione delle Ludoteche [1] ha dato una definizione del servizio di ludoteca:

  • Una ludoteca fornisce un servizio incentrato sul gioco e sul giocattolo. Tale servizio consiste in:
    • Prestito di giochi
    • Laboratorio di costruzione e riparazione di giochi e giocattoli
    • Animazione ludica

Nel Giugno 2010, al fine di coordinare molte realtà disperse sul territorio italiano e di creare una comune Carta di qualità delle Ludoteche Italiane, ALI per Giocare, l'Associazione Italiana dei Ludobus e delle Ludoteche, ha promosso un Tavolo di Confronto Nazionale sulle Ludoteche.

L'11 febbraio 2011 presso l'Istituto degli Innocenti di Firenze è stata sottoscritta, da numerose amministrazioni pubbliche e organizzazioni del privato sociale, la Carta Nazionale Delle Ludoteche Italiane - Linee guida per la qualità del servizio di ludoteca.

Struttura di una ludoteca[modifica | modifica sorgente]

Nella Ludoteca lo spazio è organizzato privilegiando solitamente una suddivisione per fasce d'età, prevedendo ad esempio uno spazio morbido per i bambini fino a 3 anni con pavimentazioni antitrauma, zone di movimento, tavolini e sedie per i bambini più grandi, zone in cui si attivano laboratori manuali o animazioni specifiche, zone dedicate ai giovani e agli adulti.

La struttura di una ludoteca rispecchia le funzioni che vi vengono realizzate. Pur non essendovi uno standard, generalmente la struttura di una ludoteca consta di almeno tre locali:

  • Reception
  • Sala giochi, utilizzata anche per il prestito
  • Laboratorio

La sala giochi e la sala per il prestito possono essere differenziate; un magazzino e la disponibilità di uno spazio esterno completano gli spazi necessari.

Regolamento[modifica | modifica sorgente]

Il regolamento indica le modalità di funzionamento del servizio: gli orari, le modalità di iscrizione e di prestito, oltre che le regole specifiche per le attività di gioco e laboratoriali. Ogni ludoteca ha il proprio regolamento, che in genere viene discusso e concordato con gli utenti.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ AA.VV. Bisogno di gioco, bisogno di vita

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • AA.VV. Bisogno di gioco, bisogno di vita, Atti del convegno nazionale, Centro Stampa C.I.G.I., Pavia, 1988
  • U.de Angelis, Ludoteca e creatività, Il Gabbiano, Latina 1996
  • A. Gourdet, Creare una ludoteca, Franco Angeli, Milano 1978

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]