Lud (città)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lud è una città immaginaria della serie La Torre Nera di Stephen King. Nelle Terre desolate, i protagonisti del libro viaggiano da Lud in un universo parallelo verso una versione fantastica del Kansas con l'aiuto di una monorotaia supersonica. In ogni caso, devono passare anche attraverso una sottilità per raggiungerlo; possono non esistere collegamenti tra il "nostro" Kansas e la realtà di Lud.

Lud somiglia a New York per molti versi, principalmente per la presenza di un ponte simile al George Washington Bridge. Questo ponte attraversa un immenso fiume/fossato che protegge la città dai predatori dopo la caduta dell'Impero e delle baronie. Il Ponte, ed il resto della città, sono in rovina da almeno duemila anni.

Lo stato di Lud[modifica | modifica wikitesto]

Dal momento che le capacità tecnologiche degli Antichi sono andate perse, Lud ha conosciuto un periodo di lenta decadenza durato migliaia di anni. Questa decadenza è stata accelerata dal dominio dei Grigi.

Le strade di Lud sono piene di rottami degli Antichi. Le auto sono numerose, tutte senza vetri, persi o distrutti, come se gli abitanti della città aborrissero il riflesso della propria immagine e senza pneumatici, distrutti dal tempo. Tutte le auto sono accatastate l'una sull'altra a formare un dedalo di corridoi che porta all'ingresso del territorio dei Grigi. Le strade sono piene anche di corpi umani: uccisi nelle frequenti battaglie tra i Pube ed i Grigi, o sacrificati ai Tamburi degli Dei.

Quasi tutto quello creato dagli Antichi ha un'incredibile longevita: questo è vero per i robot che si incontrano occasionalmente nella serie ed anche per gli edifici più importanti, ad esempio grattacieli ed installazioni militari. Molti, se non tutti, dei grattacieli di Lud sono in buone condizioni per essere stati abbandonati da millenni.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Lud è protetta su un lato da un fiume in un canion profondo che può essere attraversato solo usando il George Washington Bridge; sull'altro lato, da profondi crepacci che finiscono nell'inferno radioattivo conosciuto come Terre desolate (o drawers). Come risultato, Lud è facilmente difendibile, specialmente contro i barbari che tentarono di conquistarla in passato.

Storia Post-Affiliazione[modifica | modifica wikitesto]

Probabilmente Lud apparteneva a qualche baronia del fiume durante l'Affiliazione. Dopo la distruzione dei governi locali dovuta a John Farson, gli abitanti iniziarono a difendersi dalle bande che saccheggiavano qualsiasi villaggio che riuscivano a conquistare.

Lud fu assediata da vari eserciti per molti anni, ma a causa della sua fortunata locazione, i soli modi per raggiungere la città erano il ponte già citato più uno da percorrere a piedi. Il GWB ha molti punti deboli e buchi, ed era controllato costantemente da assalitori e assediati. Le persone che in passato volevano raggiungere Lud dovevano semplicemente attraversare il ponte; ma pochi sopravvivevano al tentativo.

Gli eserciti erano regolarmente respinti alle porte di Lud, mentre la loro potenza diminuiva. Infine, David Quick, un "principe fuorilegge", raduno' le ultime armate nel mondo ed attacco' la città con le poche armi che gli rimanevano.

Alla fine, gli abitanti vennero sfiniti completamente. Persero tutta la conoscenza tecnologica e diventarono poco più che primitivi abitanti di una città decaduta. Riescono ancora ad evitare la caduta completa di Lud, mentre le armate di David Quick vengono presto ridotte allo stesso stato dei Luditiani. Questi due eserciti si trasformano poi in due fazioni: i Pube ed i Grigi.

Dopo l'arrivo del Ka-Tet di Roland e della successiva ripartenza a bordo di Blaine il Mono, lo stesso Blaine decide di condannare tutti gli abitanti di Lud facendo esplodere una serie di fusti situati nelle gallerie contenenti del gas tossico, descritto come di colore violaceo ed in grado di uccidere all'istante.

Pube e Grigi[modifica | modifica wikitesto]

Pube[modifica | modifica wikitesto]

I Pube sono gli originali abitanti di Lud (eredi degli Antichi). Il test di ammissibilità richiedeva riflessi pronti ed agilità, per cui i giovani ottenevano la cittadinanza più facilmente. Il nome Pubi è probabilmente un riferimento a questo, dal momento che la maggior parte di loro erano in piena puberta' nel momento di ingresso in città. Questo soprannome può avere avuto inizio con significato diffamatorio, ma è diventato un termine di uso comune per il gruppo. I Pube vivono quasi esclusivamente sopra la terra, e sono in guerra con i Grigi. I bandana blu sono un marchio di appartenenza per i Pube.

Grigi[modifica | modifica wikitesto]

I Grigi sono i discendenti delle armate di David Quick (Tick-Tock è discendente dello stesso leggendario fuorilegge) che riuscirono ad infiltrarsi a Lud prendendo il controllo dell'enorme rete di tunnel sotterranei. Vivono normalmente in questi tunnel, ed escono solo per combattere con i loro antichi nemici, i Pube.

Dal momento che i Grigi discendono da un'armata prevalentemente maschile, poche donne abitano nella parte "grigia" di Lud. Questo obbliga i Grigi ad organizzare razzie di donne e bambini dai Pube. Per i Grigi, il colore dei bandana è il giallo.

I Tamburi degli Dei[modifica | modifica wikitesto]

I Tamburi degli Dei sono una forma di guerra psicologica usata contro i Pube.

Poco prima che il Cataclisma creasse le terre desolate vicino Lud, i suoi leader installarono enormi altoparlanti in giro per la città. Questo impianto, ancora funzionante quando i Grigi presero possesso dei sotterranei, includeva enormi computer che controllavano il suono, l'insieme dei quali costituisce il cervello di Blaine il Mono.

I Grigi usarono questo apparato per suonare periodicamente un'assordante rullo di tamburi. I superstiziosi Pube sacrificavano uno dei loro, normalmente per impiccagione, ogni volta che i "Tamburi degli Dei" suonavano. Questi sacrifici, secondo i Pube, calmavano gli spiriti maligni ed impedivano che i corpi dei morti attaccassero i vivi. Eddie Dean, dopo averli sentiti, li riconosce come un assolo di batteria della canzone Velcro Fly degli ZZ Top.

È improbabile che i Grigi suonino i tamburi per questo particolare effetto; nonostante siano la popolazione più avanzata rimasta nel Medio-Mondo, non sono in grado di usare la maggior parte delle migliaia di computer che riempiono i tunnel. Secondo quanto dice Tick-Tock:

"Esistono migliaia di questi fottuti computer dipolari sotto questa fottuta città, probabilmente centomila, e i soli che funzionano ancora non fanno altro che giocare a "Guardami" e suonare questi tamburi! Io voglio questi computer! Voglio che loro lavorino per ME!" (Terre Desolate)

Blaine il Mono dice che non ha fatto nulla per molti anni se non suonare i Tamburi degli Dei per i Grigi. Questo significa che Tick-Tock non era in grado di usare i computer della città perché Blaine glielo vietava, non perché non sapesse come fare. Inoltre, Blaine non sembra avere particolari motivazioni per suonare i Tamburi se non il piacere sadico di incutere terrore ai Pube.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

La serie della torre nera di Stephen King
La torre nera I: L'ultimo cavaliere · La torre nera II: La chiamata dei Tre · La torre nera III: Terre desolate · La torre nera IV: La sfera del buio · La torre nera V: I lupi del Calla · La torre nera VI: La canzone di Susannah · La torre nera VII: La torre nera