Lucky Luke (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lucky Luke
Lucky Luke (serie televisiva).png
Screenshot della prima puntata
Titolo originale Lucky Lucke
Paese Italia, Stati Uniti d'America
Anno 1992
Formato serie TV
Genere western
Stagioni 1
Episodi 8
Durata 50 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio
Colore colore
Audio sonoro
Crediti
Regia Terence Hill
Ted Nicolaou
Richard Schlesinger
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Produttore Lucio Bompani e Edoardo Margheriti
Prima visione
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 20 marzo 1992
Al 22 maggio 1992
Rete televisiva Canale 5

Lucky Luke è una serie televisiva trasmessa nel 1992, con protagonista Terence Hill[1].

Prodotta dalla Paloma Films & Reteitalia, è una versione live action basata sull'omonimo personaggio dei fumetti creato da Morris e René Goscinny.

Gli episodi avrebbero dovuto essere 13, con la presenza, nel ruolo di Billy the kid, di Ross, figlio adottivo di Terence Hill. Dopo la sua morte, avvenuta in un tragico incidente d'auto con il suo amico Kevin il 15 gennaio 1990[2], Terence entrò in un periodo di depressione. Il numero delle puntate venne portato a 8, oltre all'episodio pilota (92 minuti) girato alla fine del 1990 e uscito come film nelle sale cinematografiche nell'estate 1991.

Le riprese sono state effettuate a: Bonanza Creek Ranch e Santa Fe (Nuovo Messico), Zia Pueblo, Valles Caldera National Preserve, White Sands National Monument e La Junta (Colorado), Tucson (Arizona)[1].

Trama[modifica | modifica sorgente]

Daisy Town, tipica cittadina del Far West. Lucky Luke è lo sceriffo della città, mentre Lotta Legs (Nancy Morgan), padrona del saloon, è innamorata di lui. L'uomo e il suo fidato destriero Jolly Jumper (Roger Miller) vegliano sul luogo, affrontando varie situazioni, tra cui i fratelli Dalton.

Episodi[modifica | modifica sorgente]

1. La mamma dei Dalton[modifica | modifica sorgente]

Regia
Richard Schlesinger
Sceneggiatura
Carl Sautter
Trama
Nella prima puntata facciamo la conoscenza di una simpatica vecchietta, che fa un piacere allo sceriffo Luke. Questo farà infuriare Joe Dalton, perché la vecchietta non è altro che Mà Dalton. In seguito decidono di compiere alcune rapine travestiti come la mamma. Ma nulla sfugge al vigile sceriffo. Riescono successivamente ad evadere, sebbene Joe sia ammanettato al cane di Luke. Luke si mette sulle loro tracce, giungendo alla miniera, che trova però vuota. Intanto sia Joe che sua madre decidono, per motivi diversi, di andare a Daisy town. Mentre Joe rapina la banca, sua madre lo blocca, e lo fa uscire; arrivato in quell'istante Luke, li arresta tutti. Dopo un tentativo fallito di evasione, i quattro fratelli vengono trasferiti in una solida prigione, mentre la madre, restituiti i soldi delle rapine, apre un ristorante di lusso.

2. Il treno fantasma[modifica | modifica sorgente]

Regia
Ted Nicolaou
Sceneggiatura
Doug Molitor
Trama
Al saloon di Lotta, Axel, un vecchio agricoltore ubriaco, racconta per l'ennesima volta la storia di un incidente ad un treno, provacato dal crollo di una diga. Nessuno sembra credere al racconto salvo Becky, una giovane giornalista. Un banchiere passando per il saloon cerca di convincere il vecchio Axel a vendergli il terreno, ma lui resiste cocciutamente. Quando viene convocato in tribunale, dove se risultasse incapace di intendere e volere perderebbe il terreno, scompare. Poco dopo spariscono anche Lotta e la tipografa del paese. Recatosi alla miniera Luke scopre che in realtà è tutto un trucco di Axel aiutato dalla tipografa e da Lotta. Luke fa spostare l'udienza alla miniera e, con l'aiuto di una messinscena, smaschera il banchiere davanti al giudice. L'episodio è finito, e senza fantasmi...o no?

3. Una notte di mezza estate a Daisy Town[modifica | modifica sorgente]

Regia
Terence Hill
Sceneggiatura
Courtney Flavin
Trama
Nel forte dove sono ospiti forzati i fratelli Dalton viene realizzato uno sceneggiato. Il comandante del forte decide di proporlo anche al villaggio, ma la messa in scena coincide con l'arrivo a Daisy Town di una zingara che vende un potentissimo filtro d'amore. Qualcosa va storto e così Joe Dalton s'innamora della zingara, Jack Dalton di Lotta e Averell di Jolly Jumper. Quando finalmente l'effetto della pozione sparisce, Luke trova il coraggio di confessare il suo amore a Lotta, che però dorme profondamente.

4. Pesce d'aprile[modifica | modifica sorgente]

Regia
Terence Hill
Sceneggiatura
John Gaspard, Michael P. Levin
Trama
È il primo d'aprile, e tutto il paese è infuriato per gli scherzi che Lotta ha fatto a tutti i paesani. Lo stesso giorno a Daisy Town arrivano dei nobili russi, che si accampano accanto al fiume, Luke accompagnato da Lotta si reca a fargli visita. Il principe Sacha vuole vivere un'esperienza da cow-boy, e assume Luke per fargli da guardia del corpo, ma all'arrivo della sua promessa sposa Catarina le cose si complicano: il principe si innamora di Lotta e la vuole sposare, e Catarina invece s'invaghisce di Luke. Quando Luke però decide di non volersi sposare, il principe si offende e decide di sfidarlo a duello. I due alla fine si ritrovano faccia a faccia davanti alla morte. Ma il finale svelerà il gigantesco pesce d'aprile organizzato da Luke ai danni di Lotta, aiutato dai nobili russi, che sono in realtà attori di una compagnia teatrale.

5. Caffè olé[modifica | modifica sorgente]

Regia
Ted Nicolaou
Sceneggiatura
Robin J. Stein
Trama
Un giorno a Daisy Town finisce il caffè, e tutta la popolazione è di malumore, o stanca. Dopo pochi giorni in paese arriva con la diligenza un industriale che vuole aprire una nuova fabbrica, e una ben determinata suffragetta, che mette in testa a Lotta di diventare sceriffo. A questo punto Luke, divenuto disoccupato, diventa il nuovo gestore del saloon, ed entrambi vanno incontro ai relativi problemi. Il caffè intanto si scopre essere rubato dal delinquente Mendes, che tenterà anche di rivenderlo ad un prezzo spropositato ai paesani. Mendes rapisce poi la suffragetta, e sia Lotta che Luke si mettono sulle sue tracce, fino a giungere al ranch dell'industriale, che si scopre essere Mendes.

6. Chi è Mr. Josephs?[modifica | modifica sorgente]

Regia
Richard Schlesinger
Sceneggiatura
Carl Sautter
Trama
Attorno al paese di Daisy Town, alcuni allevatori e agricoltori sono in continuo litigio. Per risolvere le loro controversie si rivolgono entrambi ad un misterioso venditore di polvere da sparo, Mr. Josephs, che in seguito si scoprirà essere Joe Dalton. Luke, aiutato da Laura, una giovane contadina, riuscirà a smascherare i Dalton e a scongiurare l'insorgere della rivolta.

7. Le fidanzate di Lucky Luke[modifica | modifica sorgente]

Regia
Ted Nicolaou
Sceneggiatura
Courtney Flavin
Trama
Luke andando in vacanza, si avventura fino al piccolo paese di Purgatory, oramai in preda alla perdizione per la mancanza di donne. Luke viene inviato a portare una carovana di donne al piccolo paese di Purgatory, e si reca con Frank nella città di Sant Luis. Reclutate 12 donzelle, la carovana si mette in viaggio nella direzione di Purgatory. Della comitiva però fa anche parte una delinquente, Dead-Eye-Kid, che vuole raggiungere i Dalton, nuovamente evasi. I Dalton cercano anche di assaltare la carovana, ma desistono quando scoprono che anche Luke ne fa parte. Alla fine la carovana arriva a destinazione e vengono formate le coppie da Luke. Anche i Dalton arrivano a Purgatory e con la semi complicità di Jenny (alias Dead-Eye-Kid), riescono a rubare l'oro. Luke si mette subito sulle loro tracce ma viene catturato e legato ad un barile di dinamite. Jenny, pentita, torna indietro a liberarlo e ad aiutarlo a catturare i Dalton e recuperare la refurtiva.

8. Magia Indiana[modifica | modifica sorgente]

Regia
Terence Hill
Sceneggiatura
Carl Sautter
Trama
Lucky Luke torna a Daisy Town e lo trova deserto. L'intera popolazione è infatti al cimitero ad assistere commossa al funerale...dello sceriffo Luke. Successivamente arriva un nuovo sceriffo in sostituzione. Luke a questo punto si sveglia, madido di sudore, grazie al suo compagno di sempre, Jolly Jumper, in mezzo al deserto, morso da un serpente a sonagli. Mentre Lotta lo aspetta ansiosamente nel suo saloon, i Dalton arrivano da Luke, per cercare di ucciderlo. Al villaggio Jolly Jumper riesce a far capire ai cittadini il problema di Luke, ma i Dalton irrompono nel paese seminando il panico e arraffando tutto il possibile. Alla fine della storia Lotta riesce a salvare Luke, aiutata dai Dalton, che in fondo ne sentivano la mancanza. L'episodio si conclude nel solito modo, la refurtiva restituita e tutti felici e contenti, salvo i Dalton, di nuovo in cella.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

La colonna sonora del telefilm è stata composta da Aaron Schroeder e David Grover.

I due temi principali sono:

  • Lucky luke rides again (sigla iniziale), composta e cantata da Roger Miller
  • The lonesomest cowboy in the West, composta ed eseguita da Arlo Guthrie

In una scena (l'arrivo dei Dalton) viene ripreso il tema Mucchio selvaggio da Il mio nome è Nessuno.

DVD[modifica | modifica sorgente]

Nel 2004, la Eagle Pictures ha immesso sul mercato quattro DVD contenenti due episodi ciascuno. Vi sono sottotitoli in italiano e l'audio (sempre italiano) è disponibile 5.1 e in stereo. Non vi sono presenti extra.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Lucky Luke - serie TV di 8 episodi
  2. ^ Biografia in inglese di Terence Hill

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione