Lucio Gallo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lucio Gallo (Taranto, 9 luglio 1959) è un baritono italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Allievo di Elio Battaglia, il suo repertorio comprende il teatro comico di Gioachino Rossini, di Wolfgang Amadeus Mozart e di Giuseppe Verdi. Si è esibito in alcuni dei teatri più prestigiosi del mondo, tra cui il Teatro alla Scala di Milano, il Metropolitan Opera di New York, il Covent Garden di Londra, la Staatsoper di Vienna e l' Opera Bastille di Parigi.

Sotto la guida dei più grandi direttori d'orchestra, tra i quali Claudio Abbado, Riccardo Chailly, Colin Davis, Gianandrea Gavazzeni, Nikolaus Harnoncourt, Riccardo Muti, Zubin Mehta, Antonio Pappano e Wolfgang Sawallisch ha interpretato alcuni fra i principali ruoli mozartiani, verdiani e rossiniani; in particolare ricordiamo: Le nozze di Figaro di Mozart come Figaro, Don Giovanni di Mozart come Leporello, Falstaff di Verdi come Ford e Simon Boccanegra di Verdi come Paolo Albiani, diretto da Claudio Abbado (il direttore d'orchestra con cui ha lavorato di più). Nella stessa opera ha interpretato invece Simone nel 2008 al Covent Garden di Londra sotto John Eliot Gardiner.

Nel 2010 è il primo Italiano invitato a cantare al Festival di Bayreuth, dove avrebbe interpretato il ruolo di Federico di Telramondo nell'Opera Lohengrin. È costretto a lasciare la produzione in seguito a motivi di salute.

Negli ultimi anni ha affrontato con successo il repertorio drammatico da Verdi (Macbeth, Rigoletto, Jago, Simon Boccanegra, Posa, Amonasro,Ford,Germont) a Puccini (Scarpia in Tosca , Jack Rance in La fanciulla del West, Michele ((Tabarro)) e Gianni Schicchi, poi anche Giordano (Carlo Gerard in Andrea Chénier) a Wagner (L'olandese volante, Klingsor in Parsifal e Telramund(|Lohengrin') fino al Wozzeck di Alban Berg. Ha al suo attivo un'intensa attività liederistica e oratoriale. Ha inciso per DDG, DECCA, SONY, WARNER, FONIT CETRA.