Luciano Maino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luciano Maino
Universo Il capo dei capi
Sesso Maschio

Luciano Maino è un personaggio fittizio della serie Il Capo dei Capi, nella quale è un appartenente alla cosca dei Corleonesi di Totò Riina. Su suggerimento della fidanzata decide di collaborare con la giustizia. Muore impiccato durante il periodo in cui Angelo Mangano presiedeva il commissariato di Corleone.

Il personaggio si ispira alla figura di Luciano Raia, ex killer al servizio dei Corleonesi e uno dei primi pentiti di Cosa Nostra.