Luciano Catenacci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Luciano Catenacci (Roma, 15 aprile 1933Melbourne, 4 ottobre 1990) è stato un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dotato di un volto particolare e di una certa fotogenia che fa risaltare i suoi occhi profondi ed espressivi, perfetta per i ruoli da cattivo o da malavitoso nei film polizieschi all'italiana o in quelli d'avventura, divenne un caratterista molto richiesto per ruoli di secondo o terzo piano, specializzandosi come mafioso, pistolero o aguzzino.

Ha infatti partecipato in molti western, qualche film di Bud Spencer e Terence Hill e in parecchi poliziotteschi a cavallo tra gli anni sessanta e settanta, sempre come antagonista. Seguendo la moda corrente di quell'epoca, utilizzò alcuni pseudonimi come Max Lawrence e soprattutto Luciano Lorcas, con il quale appare sovente nei titoli, fino ad assumere definitivamente il proprio nome dagli inizi degli anni settanta. Ottimo attore di carattere, interpreta una grande quantità di pellicole anche di produzione straniera.

Tra le sue interpretazioni più note, il malavitoso Maione nel film di Umberto Lenzi Milano odia: la polizia non può sparare, per poi diventare ben più noto nell'unico film in cui ha recitato come co-protagonista, Pari e dispari, nella parte di Paraboulis detto il greco, capo di una banda di allibratori clandestini e grandissimo giocatore di poker.

È deceduto improvvisamente mentre si trovava a Melbourne nel 1990, in seguito a un attacco cardiaco.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Luciano Catenacci in Pari e dispari

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 120715500