Lucia Rijker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lucia Rijker
Lucia Rijker in training.jpg
Lucia Rijker durante un allenamento nel 2005
Dati biografici
Nazionalità Paesi Bassi
Pugilato Boxing pictogram.svg
Carriera
Incontri disputati
Totali 17
Vinti (KO) 17 (14)
Persi (KO) 0 (0)
Pareggiati 0
Palmarès
  • KickBoxing:

1988-1989 - IWBA Women's Boxing World Champion
1985-1994 - WKA Women's Division World Champion
1989-1994 - ISKA Women's Division World Champion

  • Boxing:

1997 - WIBF Super Lightweight World Champion
1998 - WIBO Junior Welterweight World Champion
1997-1998 - European WIBF Boxing Champion

 

Lucia Rijker (Amsterdam, 6 dicembre 1967) è una pugile, kickboxer e attrice olandese.

Figlia di madre olandese e padre originario del Suriname, Rijker è stata soprannominata dalla stampa e dai suoi avversari "la donna più pericolosa del mondo"[1]. Parla quattro lingue ed è buddista, dedica del tempo alla meditazione e al canto. Nel mondo di pugilato viene soprannominata The Dutch Destroyer

La World Boxing Hall of Fame l'ha riconosciuta fra i più grandi pugili di ogni tempo. Al momento è l'unico membro donna.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a 6 anni a praticare le arti marziali, con lo Judo, un anno dopo entra a far parte nella squadra tedesca di softball. Qualche anno dopo inizia a praticare il pugilato, vincendo ben 14 incontri e dopo aver quasi perso contro la rivale Christy Martin, passa per un momento alla carriera cinematografica entrando nel mondo di Hollywood, dove nel 2004 interpreta la pericolosa Billie 'The Blue Bear' nel film-premio oscar Million Dollar Baby. Ha avuto anche un ruolo minore nel film del 2002 Rollerball e un breve cameo nella stagione di The L Word nel ruolo dell'allenatrice di Dana. Torna poi nella 5ª stagione di The L Word nel ruolo di Dusty, inoltre ha avuto un ruolo come ufficiale nella serie Star Trek.

Ritorno sul ring[modifica | modifica wikitesto]

Dopo questa parentesi nel mondo del cinema, torna a fare pugilato, battendo nel febbraio del 2002 Jane Couch in 8 round (su decisione), per lei fu la 16° vittoria, mentre la sua 17° vittoria fu contro Deborah "Sunshine" Fettkether il 20 maggio 2004 su decisione dei 10 round.

La Rijker e Christy Martin dovevano di nuovo combattere il 30 luglio 2005 al Mandalay Bay di Las Vegas ma il 20 luglio annunciò la rottura del tendine d'Achille mentre faceva l'allenamento pre-gara, con il ricovero era programmato per l'atleta dai 4 ai 7 mesi di stop. Alla fine il match contro la Martin fu cancellato.

Record[modifica | modifica wikitesto]

Da febbraio del 2007, risulta imbattuta, con un record di 17 match vinti (di cui 14 per K.O), 0 pareggi e 0 sconfitte, mentre il suo record di Kickboxing è di 37-0 (di cui 25 per K.O). Ha vinto 5 titoli e l'unica sconfitta subita è stata in un match di esibizione di Muay Thai contro un avversario maschile neo-zelandese, Somchai Jaidee venendo sconfitta per K.O al 2° Round.

Lucia Rijker è stata nella copertina di varie riviste come per esempio Inside Kung Fu, come professionista ha vinto il titolo dei pesi welter (Welterweight) e ha battuto atlete come Marcela Acuña e Deborah "Sunshine" Fettkether.

Attività attuali[modifica | modifica wikitesto]

Per molti anni la Rijker è stata allenata dal famoso allenatore di boxe Freddie Roach, ed è rimasta occupata dando letture e seminari ad atlete e persone di ogni ceto sociale per trarre il loro meglio, pur mantenendo la sua forma fisica superiore e una dieta rigorosa.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Kickboxing[modifica | modifica wikitesto]

  • 1988-1989 - IWBA Women's Boxing World Champion
  • 1985-1994 - WKA Women's Division World Champion
  • 1989-1994 - ISKA Women's Division World Champion

Boxing[modifica | modifica wikitesto]

  • 1997 - WIBF Super Lightweight World Champion
  • 1998 - WIBO Junior Welterweight World Champion
  • 1997-1998 - European WIBF Boxing Champion

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Women Boxing: Lucia Rijker

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]