Luca Miti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luca Miti
Nazionalità Italia Italia
Genere Musica contemporanea
Musica sperimentale
Periodo di attività 1980 – in attività
Etichetta Multiple Configuration, Black Box, TCG, Electronikaruna, Ants, Boxes Edizioni

Luca Miti (Roma, 1957) è un musicista e compositore italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Luca Miti studia Pianoforte jazz, tecniche vocali e flauto a becco barocco. Dal 1980 lavora come compositore e musicista di musica contemporanea. Il suo lavoro di matrice avanguardistica è incentrato sulla ricerca sulle profondità del suono e oscilla fra attitudini Fluxus e Neo-dada.[1]

Ha collaborato, fra gli altri, con artisti come Albert Mayr, Francesco Michi, Alvin Curran, Mauro Orselli, Michiko Hirayama, Elisa Ridolfi e Paolo F. Bragaglia.

Il suo repertorio è composto da brani di difficile reperibilità come Keyboard Studies di Terry Riley o composizioni di Takehisha Kosugi e Alvin Curran. Negli ultimi anni si è dedicato ad opere di Tom Johnson e Pauline Oliveros.[2]

Discografia[3][modifica | modifica sorgente]

Album[4][modifica | modifica sorgente]

  • 1984 - Symphony not for Cage (Cassetta, Tracce)
  • 1985 - Un Minuto - con Romeo Sterlacchini (Cassetta, A.e.a)
  • 1985 - Possible Plays (Cassetta, Multiple Configuration)
  • 1985 - Music For Ned Jackson (Cassetta, Black Box)
  • 1986 - The Haikai Experiment (Cassetta, TCG)
  • 1986 - Partitures - con Paulo Bruscky (Cassetta, TCG)
  • 1987 - Le dernier catalogue. Project for a Network Music (Cassetta, TCG)
  • 1989 - Prime danze (Cassetta, autoproduzione)
  • 1993 - Musiche sole - Roberto Barbanti e Letizia Bolognesi (LP, Electronikaruna)
  • 1998 - Mansions (Cassetta, Electronikaruna/Silenzio, ristampata in CDr+2 tracce extra da Ants nel 2001)
  • 1999 - Musica per Fragments 1 - con Francesco Michi (CDr, Cluster)
  • 1999 - Musica per Fragments 2 - con Francesco Michi (CDr, Cluster)
  • 2000 - Compendium Musicae - con Michiko Hirayama, Mauro Tiberi e Mauro Orselli (CD, ADA/Boxes Edizioni)
  • 2000 - The Way Things Are At Present - con Mauro Orselli (CD, ADA/Boxes Edizioni)
  • 2002 - 4 oder 5 Hassliche (Klavier) Stucke (CDr, Ants)
  • 2003 - Trio Turco (Dieci febbraio duemilatre) - con Chris Blazen e Alex Mendizabal (CDr, autoprodotto)
  • 2003 - Spring-Summer 2002 - con Jeph Jerman e Mike Shannon (Cassetta, AARC)
  • 2003 - Dripping (CDr, Aleatory productions/Electronikarum)
  • 2003 - Patchouli and echoes (2CDr, Disk 777)
  • 2005 - Just Before Dawn (CD, Ants)

Compilation[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Luca Miti su Ants records
  2. ^ (DE) Ulrich Linke, Minimal music: Dimensionen eines Begriffs, The Blue Owl, 1997. URL consultato il 19 gennaio 2011.
    «Auf die Fährte minimalistischer Literatur, wie sie in Kapitel 4.3. dargestellt wurde, wäre ich nicht ohne die Hinweise des italienischen Komponisten Luca Miti gekommen.».
  3. ^ Discografia di Luca Miti su Discogs
  4. ^ Discografia di Luca Miti su Independent Electronic Music

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica