Lovino Vargas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Lovino Vargas
Universo Hetalia Axis Powers
Nome orig. ロヴィーノ・ヴァルガス (Rovīno Varugasu)
Lingua orig. Giapponese
Autore Hidekaz Himaruya
Editore Gentosha
1ª app. * Manga: Capitolo 4
  • Anime: Episodio 1 (da bambino), episodio 7 (da adulto)
Editore it. Edizioni BD - Jpop
Voce orig. Daisuke Namikawa (da adulto), Aki Kanada (da bambino).

Lovino Vargas, altrimenti noto con il nome di Romano, è un personaggio secondario della serie anime/manga Hetalia Axis Powers, ad opera di Hidekaz Himaruya. Rappresenterebbe la parte meridionale dell'Italia (storicamente, il Regno delle due Sicilie), e relativi abitanti.

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Per via dei continui, improvvisi e frenetici ripensamenti e cambi di colore da parte di Himaruya, oggi l'aspetto fisico di Lovino Vargas è motivo di grande incertezza.
Appare come un ragazzo dai capelli corti di colore castano scuro; nelle prime immagini ufficiali del manga i suoi occhi erano verdi, ma più volte, nei lavori successivi, mutano in ambra, nocciola o marrone scuro. Anche il colore della pelle venne, man mano che la serie acquistava fama e notorietà, alleggerito, passando dall'olivastro iniziale all'abbronzato, fino a divenire chiaro quasi quanto quello di suo fratello Feliciano.
All'inizio Lovino risultava molto alto rispetto al fratello, oltre che notevolmente più robusto, ma con l'andare della serie sembrò quasi "rimpicciolire", fino a raggiungere pressoché la sua stessa corporatura. Nelle prime immagini indossava una divisa color kaki, molto simile a quella di Spagna, nell'anime praticamente identica, a eccezion fatta per i colori, a quella di suo fratello.
Anche lui, come Feliciano, ha un ciuffo arricciato a cui è molto sensibile (sul lato destro della testa), e un tic verbale, un "Chigi", che emette soprattutto quando è nervoso, spaventato o sovreccitato.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Scuro di capelli quanto di carattere, Lovino è con le donne sia scontroso che alla mano, ma è un po' più timido con gli uomini. Possiede tutte le caratteristiche del tipico personaggio Tsundere. È pigro, irascibile, e non possiede nessuna dote pratica, tantomeno quella del disegno, per cui, contrariamente, suo fratello ha un talento naturale. Secondo quanto detto da Himaruya, benché Lovino non sappia compiere nulla di buono con le sue mani, è piuttosto un bravo borseggiatore, e pur essendo un gran codardo diventa piuttosto intraprendente quando impugna il coltello che tiene sempre nascosto sotto la giacca, e da cui non si separa mai. Sembra sia solito diventare improvvisamente così violento, tanto da "far scappar via tutti i turisti".
Lovino usa spesso un linguaggio piuttosto scurrile: l'insulto più elegante che gli riesce di pronunciare è "bastardo", rivolto in particolar modo a Spagna e a Germania. Ha trascorso la sua infanzia a casa di Spagna, ereditando da lui religione e cultura.
È di carattere un po' chiuso e "tradizionalista": mentre l'Italia del nord vanta una tradizione culinaria di impronta prettamente europea (formaggio e patate dalla Svizzera e dalla Germania), Lovino (assieme, sembra, agli abitanti della sua terra) rifiuta tassativamente di uscire dal circolo delle sue tradizioni, cioè tutto ciò che è diverso dalla sua pasta, dai suoi pomodori e dalle sue olive è qualcosa di troppo lontano, troppo estraneo alla sua cultura, e va dunque bocciato a priori.
Odia Ludwig, il migliore amico di suo fratello Feliciano, e gli attribuisce la causa di tutte le sue disgrazie, come ad esempio: Ho calpestato una cacca di coniglio ed è tutta colpa tua!

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il suo compleanno, come per il fratello, cade il 17 marzo, giorno di nascita del Regno d'Italia nel 1861.
  • Inizialmente, per rappresentare l'Italia del Sud l'autore utilizzò l'antica bandiera del Regno d'Italia, successivamente rimpiazzata dal moderno e attuale tricolore italiano, lo stesso utilizzato per il fratello Italia del nord.
  • L'origine del suo nome umano (Lovino) non è chiara, ma a giudicare dalla pronuncia giapponese dello stesso ("Rovino"), deriverebbe del verbo italiano "rovinare". Il suo nome nazionale, Italia Romano, è invece un gioco di parole giapponese che può essere tradotto con "Italia di Roma".
  • Himaruya decise di ricondurre le cause del carattere pigro, irrequieto ed irascibile di Lovino ad un morbo che lo afflisse durante l'infanzia, la Corea di Huntington, malattia genetica, degenerativa e mortale caratterizzata, oltre che da vari problemi cerebrali e psicologici, anche da bruschi movimenti involontari degli arti, simili ad una "danza", che l'autore accosta con finissimo umorismo e sconfinato rispetto alle tarantelle tradizionali del sud Italia. Lovino guarisce semplicemente "ballando", anche se parte della goffaggine nei movimenti che lo caratterizza anche da adulto sembra sia dovuta ad un residuo di quella malattia.
  • Dalle dichiarazioni di Himaruya si deduce che Lovino, oltre ad odiare profondamente sia Francia che Germania, prova anche una forte invidia e un complesso di inferiorità nei confronti di suo fratello.
  • In Hetalia, la mafia del sud viene rappresentata da un trio di bulli in giacca, cravatta ed occhiali da sole.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga